Un clandestino tunisino: «Ero stato espulso e sono tornato. Alla faccia di…» (video)

giovedì 10 ottobre 12:22 - di Giorgia Castelli

«Ero stato espulso e sono tornato». A pronunciare queste parole inquietanti è un clandestino tunisino. Sono gli effetti devastanti della folle politica del governo giallorossoMatteo Salvini pubblica sulla sua pagina Facebook  l’intervista al clandestino tunisino andata in onda su Quarta Repubblica. Ecco cosa dice: «Sono venuto nel 2011 e mi hanno espulso nel 2019. Avevo il permesso di soggiorno, poi ho fatto una rissa e mi hanno denunciato. Perché allora c’era Salvini». La giornalista gli chiede: «Adesso non c’è più Salvini». E lui risponde: «Lo so che non c’è più e sono contento».  E poi ancora:«Secondo te in Tunisia si sa che qui è meglio adesso?». La risposta è inquietante: «Certo. E partono di più ogni giorno». Parole che la dicono lunga e preannunciano una nuova invasione.

Salvini è lapidario: «Conte vergogna. State rovinando l’Italia». Il leader della Lega nel post invita poi gli italiani a partecipare alla manifestazione di Roma: «Ascoltate bene. Un motivo in più per essere con noi a Roma, in piazza San Giovanni, sabato 19 ottobre, alle ore 15».

Il web insorge

L’intervista al clandestino tunisino ripubblicata da Salvini ha ottenuto una pioggia di commenti. Scrive un utente: «Bisogna andare a votare. Bisogna cambiare questo governo che sta distruggendo l’Italia.». E un altro aggiunge: «Grande Capitano torna presto! Prima che sto’ Paese lo demoliscano del tutto». Mentre Mauela osserva: « Non è giusto questo via vai! Parlano e sfottono. Se vengono e si comportano bene è un conto, ma sé commettono risse ecc. e non rispettano l’Italia è un’altra questione». E Francesca aggiunge: «Non potete lasciarci in queste mani… Pensate soprattutto ai nostri figli».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Agostino Rossi 11 ottobre 2019

    Sta`tranquillo beduino la pacchia non durera`molto, questo governo osceno alle prossime votazioni sparira`, se non sparisce prima e allora sara`finita per quelli come te

  • In evidenza