Sciopero contro Raggi, De Priamo (FdI): “Ztl chiusa è l’ennesimo atto contro i romani”

venerdì 25 ottobre 15:33 - di Redazione

“In previsione di uno sciopero generale tale da paralizzare la città la giunta grillina non ha minimamente pensato di aprire i varchi della Ztl. Nulla per cercare di favorire per quanto possibile gli spostamenti dei romani. L’ennesima conferma di come la Raggi sia nella sostanza ostile ai romani come del resto si evidenzia dallo stato pietoso in cui versa la maggior parte dei servizi pubblici”. È quanto dichiara in una nota Andrea De Priamo, capogruppo di Fratelli d’Italia in Campidoglio.

FdI: “Raggi si è messa contro tutti i romani”

Il sindaco Raggi e la Giunta sono riusciti a compattare tutte le aziende partecipate facendo arrabbiare tutti i lavoratori usando lo stesso metodo: hanno liquidato Roma Metropolitane, hanno mandato in concordato Atac, quindi in situazione di prefallimento, stanno facendo lo stesso con Ama ma anche altre aziende come Farmacap e Ipa sono fuori controllo”. Lo ha detto il consigliere capitolino di Fratelli d’Italia, Francesco Figliomeni, in piazza del Campidoglio per lo sciopero generale per le partecipate indetto dai sindacati.

Raggi flop. “Così non si può andare avanti”

“Così non si può andare avanti, i servizi in città non ci sono ed è soprattutto colpa di chi li organizza, quindi i dirigenti nominati dalla Giunta che vengono continuamente cambiati, quindi non c’è alcuna continuità di gestione e i lavoratori si ritrovano sballottati e senza guida. Fdi continuerà a portare avanti questa battaglia non per mantenere qualche privilegio, che i lavoratori non hanno, ma per fare in modo che i servizi in città possano continuare, soprattutto in tema di trasporti, ambiente, pulizia e decoro”.

In sciopero quasi la metà del personale di Ama e Atac

“L’adesione del personale Atac, rilevata in mattinata, allo sciopero del trasporto pubblico indetto dai sindacati di Base è stata pari al 29,3%”. Lo comunica Roma servizi per la mobilità. Lo sciopero del personale Ama è invece del 38 per cento. In pratica, hanno scioperato 3 autisti su 10 e quattro netturbini su dieci.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica