Salvini nella periferia romana di Torpignattara: «Mandiamo a casa Gianni e Pinotto» (video)

mercoledì 30 ottobre 14:24 - di Giovanna Taormina
Torpignattara

«Siamo in diretta dal mercato di Torpignattara a Roma. Ridotta a città sporca, caotica, insicura: la Capitale ha bisogno di rinascere! Già decine di migliaia di firme raccolte! Virginia, non è il tuo mestiere: #raggidimettiti». Matteo Salvini visita tra applausi e selfie il mercato romano del quartiere di Torpignattara. Una visita organizzata «per ascoltare commercianti e cittadini mentre gli altri stanno chiusi nei palazzi. La Lega è nelle strade, sempre in ascolto. Si mettano il cuore in pace quelli che mi criticano perché vado a parlare con la gente: girerò tutti i quartieri della Capitale. I romani non ne possono più dei 5 Stelle e di un’amministrazione fallimentare».

Salvini a Torpignattara: «La Raggi è incapace»

«Ci siamo impegnati – dice – a girare tutte le settimane un quartiere di Roma, soprattutto partendo dalle periferie, perché è una città che il Comune ha dimenticato: è sporca, caotica, insicura. Abbiamo raccolto già venticinquemila firme solo tra i residenti di Roma. So che il sindaco oggi non è molto lontano da qui, sarà una coincidenza. Devo dire che un risultato però lo raggiungiamo: quando arriviamo noi puliscono le strade, raccolgono la monnezza». Poi avverte: «Noi non promettiamo miracoli ma penso che questo sindaco è del tutto incapace, inadatto e da mandare a casa il prima possibile. Ormai su Roma c’è anche il fantasma Zingaretti, se riusciamo a mandare a casa Gianni e Pinotto è meglio per tutti». E annuncia che «entro la fine di novembre faremo la prima assemblea pubblica romana per presentare, quartiere per quartiere, le nostre idee per la città di Roma».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza