Povia esce dalla sala operatoria: «Mi hanno salvato da cose brutte». I fan: «Ti vogliamo a Sanremo»

giovedì 17 ottobre 10:36 - di Redazione

Forza e Coraggio…!

Sono in ospedale.. pronto per essere operato domattina, per una cosa che nel tempo si è aggravata. Ho paura ma sono in buone mani, qui c’è un team fantastico. Al risveglio vi leggero’. Mi hanno sempre chiesto qual è la mia canzone più bella, ora lo posso dire.. è questa. Ascoltatela vi emozionerà. Mettete commenti belli eh! Tornerò quando staro' meglio e spero col cuore che arriveranno buone notizie. #sognounfuturomagico (vi voglio bene eterni bambini)

Pubblicato da Giuseppe Povia su Domenica 13 ottobre 2019

Dalla paura alla tranquillità. Giuseppe Povia posta la foto dell’uscita dalla sala operatoria. E ringrazia il chirurgo. «Questo grande uomo», scrive, «mi ha salvato da cose che mi avrebbero portato conseguenze brutte. Franco, so che non t’interessa la pubblicità (manco ne hai bisogno). Ma grazie non solo per serietà e capacità, anche per il cuore, la passione e l’umanità con cui fai questo delicato lavoro».

«Il team è a tua immagine e somiglianza, si percepisce e si vede nel momento più importante in sala operatoria all’Ospedale G. Rummo di Benevento».

La grande paura nel post di Povia

Tantissimi i commenti e le condivisioni. In tanti hanno temuto, dopo il posto di qualche giorno fa. «Sono in ospedale. Pronto per essere operato per una cosa che nel tempo si è aggravata», aveva scritto Povia. «Ho paura ma sono in buone mani, qui c’è un team fantastico. Al risveglio vi leggerò. Mi hanno sempre chiesto qual è la mia canzone più bella, ora lo posso dire.. è questa. Ascoltatela vi emozionerà. Mettete commenti belli eh! Tornerò quando staro’ meglio e spero col cuore che arriveranno buone notizie».

“Ti vogliamo a Sanremo”

In tanti lo vogliono a Sanremo. Lo merita. È stato fatto fuori dal giro che conta nello spettacolo per motivi politici. Ha deciso di mettere da parte le polemiche e di continuare sulla strada delle sette note. Una strada che l’ha portato rapidamente al successo con I bambini fanno oh. Successo poi consolidato con Vorrei avere il beccoLuca era gay e La verità. L’ultimo singolo è Cameriere. Il suo impegno in difesa dell’infanzia è notissimo. Dobbiamo salvare l’innocenza è una specie di inno trasformato in canzone. Spettinata è un suo cavallo di battaglia. Al termine di ogni concerto fa un video commovente con il pubblico da inviare ai bimbi che soffrono in ospedale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza