Pedofilo ucciso in cella, il più malvagio della storia inglese: ha abusato 200 bambini in 8 anni

lunedì 14 ottobre 16:49 - di Redazione
pedofilo ucciso in cella

Il mostro è morto. Richard Huckle, un pedofilo malvagio. Uno dei peggiori che la storia britannica ricordi, è stato accoltellato a morte in carcere da un altro detenuto. La strega è morta, si diceva nelle favole di una volta. E si tirava un sospiro di sollievo. Lo stesso che, molto probabilmente, tireranno oggi le sue vittime e i loro familiari. Già, perché Richard Huckle è stato davvero un orco.

Il pedofilo più malvagio della storia inglese ucciso in cella

Il suo corpo senza vita, riporta Sky News, è stato trovato ieri nella sua cella nella prigione di Full Sutton, dove stava scontando le 22 condanne all’ergastolo ricevute nel 2016. Huckle, 33 anni, ex fotografo freelance, era stato condannato per avere abusato sessualmente quasi 200 bambini di un’età compresa tra i sei mesi e i 12 anni, in un periodo va dal 2006 al 2014. Usando l’insegnamento della religione e della lingua inglese come strumento di accesso ai bambini delle comunità cristiane povere di Kuala Lumpur, in Malaysia, Huckle fu autore di una serie interminabile di abusi e violenze.

Stava scontando 22 condanne all’ergastolo nella prigione di Full Sutton

Stupri dei quali condivideva immagini e video su Internet. Un animo nero, il suo: addirittura, quando fu arrestato, stava lavorando alla realizzazione di una vera e propria guida per aiutare i pedofili a commettere i loro crimini e a sfuggire alla legge. La sua uccisione è stata confermata da un portavoce del carcere. La polizia ha aperto un’indagine. La morte viene considerata «sospetta» dagli inquirenti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Silvia Toresi 15 ottobre 2019

    Giustizia è fatta!!!!!

  • In evidenza