Non vogliamo credere che la Lega si accordi con i Cinquestelle per prendersi il Copasir

martedì 8 ottobre 12:16 - di Redazione

La Lega ci sta provando e vuole prendersi il Copasir a tutti i costi, dicono a Palazzo.

Il Copasir è un organismo importante, è il comitato parlamentare che controlla i servizi di sicurezza dello Stato. La sua presidenza spetta all’opposizione e Fratelli d’Italia ha proposto un nome di assoluto livello quale quello dell’on. Adolfo Urso, a seguito delle dimissioni del presidente Guerrini, diventato ministro della Difesa nel governo Conte bis.

La Lega ci prova con i Cinquestelle?

Ebbene, la Lega vorrebbe far assegnare questa presidenza ad un suo membro e fin qui non ci sarebbe nulla di male. Ma la voce che circola in queste ore nei palazzi della politica è quella riguardante la possibilità di un’insostenibile intesa tra leghisti e Cinquestelle, e quindi – di nuovo – fuori dal perimetro del centrodestra.

E’ come se Fratelli d’Italia o Forza Italia facessero un accordo esterno alla coalizione per la presidenza di una regione.

Il richiamo di Ignazio La Russa

Di qui l’invito alla calma del vicepresidente del Senato Ignazio La Russa: “Mi rifiuto di credere che Salvini e la Lega in generale, dopo quanto è successo, possano accordarsi con M5S sulla presidenza del Copasir, a maggior ragione visto che si tratta di un ruolo che spetta all’opposizione e noi abbiamo rifiutato ogni possibile intesa con forze di maggioranza. Mi rifiuto di pensare, d’altronde, che la Lega possa rompere patto di vicinanza con noi, così  come penso che non creda alla possibilità di un nostro accordo in alcune regioni su candidati presidenti al di fuori del perimetro del centrodestra”.

E’ evidente il richiamo di La Russa – attraverso l’agenzia Adn Kronos – al patto di lealtà con gli alleati. Se quella postazione va al centrodestra, è con il centrodestra che si discute il nome e non con altri soggetti politici. Altrimenti è evidente che si sta giocando una partita diversa rispetto a quella emersa fino all’ultimo vertice di domenica scorsa… Anche perché Conte deve riferire su alcune cosucce…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza