Non vede più dopo aver giocato col telefonino al buio. I medici parlano di «cecità da smartphone»

sabato 26 ottobre 17:42 - di Redazione
smartphone

Lo smartphone, quell’oscuro oggetto del desiderio che, se usato al buio, rischia di farti male. Ma davvero. Come dimostra questa incredibile vicenda arrivata dalla Cina che, dato l’oggetto in causa, riguarda un po’ tutto. E tutti…

Occhi fissi sullo smartphone tutta la notte

Occhi fissi sullo smartphone tutta la notte e improvvisamente la vista inizia ad oscurarsi fino a non vederci più ad un occhio. È quanto riportato dal Daily Mail, accaduto ad un uomo della provincia cinese dello Shaanxi mentre giocava con il dispositivo. Fortunatamente il fenomeno è stato momentaneo e i medici hanno diagnosticato al malcapitato una rara occlusione dell’arteria retinica centrale, nota anche come infarto dell’occhio. Una patologia che colpisce l’1% della popolazione, ma spesso è diagnosticata negli anziani con problemi di cuore. Il primo sintomo dell’infarto dell’occhio è una improvvisa perdita della vista senza che l’occhio diventi rosso e senza alcun dolore. Se non viene trattato entro poche ore può causare però danni irreversibili alla retina, fino alla perdita totale della vista.

Diagnosticati «infarto dell’occhio» o «cecità da smartphone»

Di parere diverso alcuni specialisti americani che hanno parlato di emicrania oculare: una perdita temporanea della vista causata da spasmi dei vasi sanguigni nella retina. Questa condizione è molto più comune e interessa chi sforza molto gli occhi. Secondo il chirurgo retinico Gareth Lema del Mount Sinai (New York), non si può però parlare di “infarto dell’occhio”. Potrebbe invece trattarsi di “cecità transitoria dello smartphone”, ossia una perdita temporanea della vista causata dall’uso del telefono in condizioni di scarsa illuminazione. Ma sia nell’uno, che nell’altro caso, c’è di che preoccuparsi…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza