Un’app per tornare a sentire: quando lo smartphone fa “miracoli”…

sabato 1 settembre 14:05 - di Redazione

Un’app per tornare a sentire e per stimolare il sistema nervoso. Si chiama autoapprendimento il sistema su cui si basano i nuovi dispositivi audioprotesici che aiutano l’orecchio e fanno rimanere giovane il cervello. Gli effetti sui pazienti di queste protesi sono state studiate al Policlinico Tor Vergata di Roma, dove si è visto come le persone riescono a regolare con lo smartphone volume e livelli del suono che, così, appare naturale e pulito.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza

contatore di accessi