Minaccia un ragazzo con un coltello sul treno. Arrestato un marocchino

mercoledì 30 ottobre 16:37 - di Redazione

Minaccia un ragazzo con un coltello e gli ruba il cellulare. È stato arrestato nella stazione di Monza un cittadino marocchino di 31 anni con l’accusa di rapina aggravata nei confronti di un giovane ventenne.

Minaccia un ragazzo con un coltello. E finisce in manette

L’uomo è accusato anche di due furti consumati in un negozio nella stazione di Monza. I fatti risalgono al 30 settembre quando il giovane è salito su un treno, nella stazione di Milano Greco Pirelli, per recarsi a scuola. Una volta seduto, il marocchino si sarebbe avvicinato al ragazzo. E lo avrebbe minacciato di dargli immediatamente il suo cellulare. Senza opporre resistenza, la vittima ha fatto ciò che gli era stato richiesto.

Una volta sceso dal treno, il ragazzo ha denunciato l’accaduto alla Polizia ferroviaria. E ha provato a contattare il proprio numero. Dall’altro capo del telefono una voce maschile, straniera, gli avrebbe proposto di incontrarsi per restituirgli il cellulare in cambio di 200 euro. I poliziotti, informati dal ragazzo, si sono recati nel luogo indicato per lo scambio, ma inutilmente perché l’uomo non si è presentato.

Dopo aver visto i filmati di video sorveglianza, la polizia ferroviaria ha constatato che il responsabile della rapina, una volta sceso dal treno, si sarebbe diretto in un negozio in stazione, dove avrebbe rubato due lattine di birra. Alla fine l’uomo è stato individuato e arrestato nel laboratorio di un negozio mentre stava lavorando. Nel garage dell’esercizio sono stati trovati i vestiti che avrebbe indossato nei giorni della rapina e dei furti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza