Meloni a Giletti: «Il governo vuole entrare nei conti correnti degli italiani e prendersi i soldi» (video)

mercoledì 16 ottobre 13:01 - di Federica Parbuoni
meloni fisco

«Attenzione perché su questo faccio le barricate». È una Giorgia Meloni quanto mai risoluta quella che si scaglia a difesa dei soldi degli italiani. Ospite a Non è l’Arena di Massimo Giletti, la leader di FdI ha spiegato cosa significa davvero quando il governo dice che recupererà 7 miliardi dall’evasione. «Se tu mi stabilisci questo principio, significa che andrai a massacrare la gente finché non li trovi. Perché da noi l’Agenzia delle Entrate non fa lotta all’evasione, fa caccia al gettito», ha chiarito Meloni. Dietro gli slogan del governo sulla lotta al nero, dunque, emerge uno scenario da film distopico dei più terrificanti, in cui il cittadino di fatto diventa vittima inerme del più predatorio degli Stati.

La lunga mano del fisco nei conti correnti

«L’Agenzia delle Entrate viene da te e ti dice “tu sei un evasore”. Tu rispondi “no” e quella ti dice “dimostramelo”», ha ricordato Meloni. Dunque, nelle intenzioni del governo giallo-rosso e con queste premesse il fisco potrà «entrare nei conti correnti e ti potrà portare via i soldi senza una sentenza della magistratura». «Se questo fosse confermato – ha proseguito Meloni – ci ritroveremmo in uno Stato in cui i soldi vanno messi per forza in banca perché non si può pagare con i contanti e l’Agenzia delle Entrate può pignorare i soldi quando ritiene di farti una contestazione, quando poi in Italia il 70% delle contestazioni si risolve con un nulla di fatto».

Meloni: «No al Grande Fratello fiscale»

Un intervento, quella della leader di FdI, che consente a tutti di capire cosa significhino certe parole l’ordine del governo. E che è diventato anche una clip di FdI per dire «No al Grande Fratello fiscale». «Faremo di tutto per impedirlo», ha quindi assicurato Meloni dalla sua pagina Facebook, dopo che già da Giletti aveva spiegato: «Dovranno passare sui gruppi di FdI».

https://www.facebook.com/giorgiameloni.paginaufficiale/videos/467959583803042/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Antonio 18 ottobre 2019

    Che sta succedendo agli Italiani? Da impavidi personaggi li vedo cacasotto, Terrorizzati e poca voglia di reclamare il suo. Sono arrivati alla totale miseria si e venduto tutto adesso eliminiranno anche Alitalia Tutti faranno soldi con l’Italia anche i criminali meno che i figli di quella terra. Si .da quando hanno mandato tanti soldi dal mago zurli nessuno a chiesto spiegazioni più il resto al dep. magie nere l’unico ponte che rimane sono gli aerei Alitalia tanto vale la pena che si manda in fallimento le scuse non mancano. metteranno circostanze che l buttano al asta pero ci riserviamo l’Aeroporto dove faranno nascere un contratto in caso che si vende l’Alitalia cosi anche il posteggio.Spero che questo non succede mai altrimenti verra fuori come la |Grecia senza nessun titolo.

  • centonze angelo 17 ottobre 2019

    siamo in un apparato para democratico i cui capi politici sono tutti stampo filo marxista
    co,munista. Siamo allo sfacelo e poi pretendono che il contribuente italiano sia un cittadino fedele al fisco. Che controllassero prima i parlamentari che con la politica del do u des si sono arricchiti a dismisura e non pagano le tasse. Vedi Montepaschi Serit in Sicilia

  • Giuseppe Forconi 17 ottobre 2019

    Una semplice e sola domanda. Ma quei fessi di sinistra, cioe’ il popolo italiano di stampo comunista, come la prendono questa meravigliosa iniziativa tutta di sinistra ? Forse non se ne accorgono grazie all’abbondante uso di vaselina. Bravi, andate avanti cosi’ che ve lo meritate.

  • Carlo Cervini 17 ottobre 2019

    Il programma delle prossime elezioni politiche è già fatto: Abolizione di tutte le leggi porcheria varate dai social-catto-comunisti: blocco dell’immigrazione, via il reddito di cittadinanza, abolizione di ogni limite al contante (inutile e vessatorio), abolizione del calcolo dell’IVA sulle accise che porta l’aliquota reale al 37/38% sul bene acquistato (tassa occulta), progressiva eliminazione delle 11 patrimoniali mascherate calcolate sul valore presunto di un bene e non sul reddito tassabile create da Monti in poi, flag tax per tutti, eliminazione della spesa/sperpero pubblico di almeno il 20/25%.
    Si governerà per almeno 3 – 4 legislature.

  • In evidenza