Marchisio, dopo il furto anche la beffa. Raffica di insulti sul web

mercoledì 30 ottobre 18:26 - di Redazione
Claudio Marchisio

“Se entri nella casa di una persona per derubarla sei un delinquente. Se punti la pistola al volto di una donna sei un balordo. Se da una storia simile tutto quello che riesci a ricavarne è una battuta idiota sei un poveretto. A tutti gli altri un sentito grazie per la vicinanza”. Esprime così la sua amarezza il giorno dopo la rapina subita l’ex giocatore della Juventus, Claudio Marchisio. Il campione, sui social, ha postato un pensiero rivolto ai rapinatori e agli ‘haters’ che hanno sfruttato la rete per battute e sarcasmo fuori luogo.

Ieri sera quattro banditi armati di pistole e cacciaviti sono entrati nella villa nei pressi di Vinovo di Marchisio dove l’ex bianconero si trovava in compagnia della moglie, i malviventi si sono fatti consegnare gioielli e orologi custoditi in cassaforte. Due persone erano armate di pistole e due di cacciavite. Il calciatore, dietro minaccia delle armi, ha dovuto aprire cassaforte. Nessun ferito. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

Marchisio ha da poco lasciato il calcio

Claudio Marchisio da qualche mese un ex calciatore italiano, avendo lasciato lo sport agonistico a causa di un infortunio. Marchisio ha legato gran parte della carriera alla Juventus, club con cui ha vinto sette campionati di Serie A consecutivi (dal 2011-12 al 2017-18), uno di Serie B (2006-07), tre Supercoppe italiane (2012, 2013 e 2015) e quattro Coppe Italia consecutive (dal 2014-15 al 2017-18). Vanta inoltre la vittoria di un campionato di Prem’er-Liga con lo Zenit San Pietroburgo (2018-19).

Ha fatto parte della nazionale olimpica, con cui nel 2008 ha dapprima vinto il Torneo di Tolone e poi partecipato ai Giochi di Pechino 2008. In azzurro è stato semifinalista all’Europeo Under-21 di Svezia 2009, finalista all’Europeo di Polonia-Ucraina 2012 e terzo classificato alla Confederations Cup di Brasile 2013; con la nazionale maggiore ha inoltre partecipato a due Mondiali (Sudafrica 2010 e Brasile 2014).

È stato inoltre inserito per due anni consecutivi (2011 e 2012) nella squadra dell’anno AIC e nella squadra della stagione della UEFA Champions League nel 2014-15.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • sandro sormani 31 ottobre 2019

    …ma del curriculum del Marchisio, frega qualcosa a qualcuno?…

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica