Manovra lacrime & tasse: Grande Fratello fiscale e stangata sulla casa

giovedì 17 ottobre 11:11 - di Monica Pucci

Tasse e controlli, grandi evasori e Grandi fratelli fiscali anche per i non evasori. Sarà una manovra lacrime e tasse, quella che approderà presto in Parlamento, ma in gran parte ancora da scrivere. Nonostante il via libera “con riserva” arrivato la notte scorsa.

Manovra, il fisco entra nei nostri conti correnti

Si chiama “evasometro con anonimizzazione” il futuro incubo per gli italiani. In altri termini, un vero e proprio Grande Fratello fiscale che spierà la nostra vita e i nostri conti correnti. I dati su fatture, su transazioni o consumi saranno resi anonimi ma si attiverà un “occhio” fiscale sotto forma di algoritmo che sarà in grado di incrociare i dati delle fatture, dei consumi o dei movimenti bancari con gli strumenti dell’intelligenza artificiale. Le incongruenze verranno segnalate e all’Agenzia delle Entrate o della Guardia di Finanza. Fine della privacy, secondo un modello “orwelliano” tanto caro alla sinistra di governo con la passione per le tasse. Per non parlare dell’abbassamento della soglia dei contanti, in stile Monti…

Stangata anche sulle case

Tante novità, quasi tutte brutte, per i proprietari di casa. Aumenta la cedolare secca sugli affitti. Si passa dal 10% al 12,5%, quindi la stangata è del 25%. La cedolare secca, inoltre, dovrebbe non solo essere confermata nel 2020, ma dovrebbe diventare strutturale. Rincarano le imposte di registro sui contratti di compravendita. Chi vende o acquista un immobili dovrà pagare il 300% in più di imposta di registro, che passa da 50 a 150 euro. La fusione fra Imu e Tasi aprirà la strada a una stangatina firmata dai Comuni.  L’accorpamento potrebbe portare a fissare un’aliquota unica massima dello 0,86 per mille.

Unica nota positiva, la proroga di tutti gli attuali bonus, da quello per le ristrutturazioni edilizie a quello per i lavori di adeguamento anti-sismico negli edifici costruiti nelle aree a rischio

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • eleonora 17 ottobre 2019

    io mi chiedo se quelli al governo sono persone normali…mesà proprio di no! Salvini salvaci tu!

  • In evidenza