La Rai scommette ancora su Fiorello: tutto pronto per “Viva RaiPlay”

lunedì 28 ottobre 17:07 - di Redazione
Fiorello

Salini e Fiorello scommettono sul progetto. E oggi è arrivata la firma. A quanto si apprende da fonti Rai, infatti, sarebbe stato firmato questa mattina il contratto tra la Rai e lo showman per Viva RaiPlay. E se Salini rivendica la scelta di puntare sullo showman siciliano «voluto fin dall’inizio» e di renderlo protagonista di un’idea del tutto inedita su RaiPlay; il Fiorello racconta di essere nella fase in cui aveva deciso di smettere di lavorare a 60 anni. Quindi, se il progetto dovesse andare male, dice tra il serio e il faceto, «era già previsto che io finissi». Ma «le sfide mi allettano sempre»…

Fiorello firma il contratto per Viva RaiPlay

Una breve introduzione dell’ad nella sala B di Via Asiago. La presentazione della nuova RaiPlay da parte del suo direttore Elena Capparelli. E, dulcis in fundo, uno show vero e proprio di Fiorello che parte dalla critica sul nome stesso della piattaforma digitale («RaiPlay ricorda replay: che fa pensare che si rivedono le cose. Invece RaiFlix sarebbe stato fantastico») e poi plana sull’attualità politica. «Il direttore di Rai1 De Santis non c’è? Sta con Foa a Perugia a fare caroselli di festa. Ma cosa festeggiano in Umbria? Pare che San Francesco lacrimasse mojito»… E poi un’anticipazione, per scherzare ancora: «Nel primo show su RaiPlay vorrei intervistare l’ad. Ad sono le prime lettere di “addio”»…

La Rai torna a scommettere su Fiorello

«Poco meno di un anno fa ho pensato di coinvolgere Fiorello in questo progetto. E in lui ho trovato coraggio, voglia di fare e comprensione per ciò che un broadcaster deve e può fare. Questa è una nuova era. Con RaiPlay facciamo show live per 6 settimane. Perché lo facciamo? Perché quello che presentiamo oggi è un progetto multipiattaforma che può fare solo la Rai a livello internazionale. E poi l’alfabetizzazione digitale è uno degli obblighi del contratto di servizio e noi vi assolveremo attraverso un artista coraggioso. Il numero 1, per quanto mi riguarda». E allora la domanda sorge spontanea: ma quanto costa Viva RaiPlay? «La nostra è una produzione completamente interna Rai. Il costo, senza entrare nel dettaglio, è davvero relativo, a fronte di quello che già sta generando». Fiorello invece ci scherza su: «Costa tantissimo. E dipende dal costo del linoleum voluto da me per ristrutturare gli studi»…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza