Giorgia Meloni: «Qui un tempo c’erano le bandiere rosse, oggi c’è il Tricolore»

sabato 19 ottobre 17:14 - di Antonio Pannullo
Meloni su manovra

Giorgia Meloni, combattente per la libertà. Così Matteo Salvini ha presentato alla piazza la leader di Fratelli d’Italia. “Che colpo d’occhio!”, ha esordito Giorgia Meloni. Lei ha ringraziato tutti per essere venuti in piazza San Giovanni a per averla riempita. “Grazie a chi ha rinunciato alle proprie priorità per venire, grazie”, ha detto. Meloni ha ricordato che un tempo questa piazza era il simbolo della sinistra, ma oggi dove c’erano le bandiere rosse c’è il tricolore. Anche questo è un segnale. Giorgia Meloni se la è presa con gli esponenti del governo, asseragliati nei palazzi del potere. “Temono il voto, i grillini che dovevano aprire il Parlamento ora sono nelle auto blu”. La Meloni se la ha presa in particolare con il sindaco di Roma Virginia Raggi. Ha elencato tutti i demeriti della grillina Raggi e il caos che regna nella Capitale.

Meloni: FdI gli unici a mettere in guardia contro la Turchia

Giorgia Meloni ha poi confermato la durissima opposizione a questo governo. Accusando la sinistra di impedire al popolo italiano di esprimersi, di votare il loro governo. La leader di Fratelli d’Italia ha poi ricordato che la prima legge calendarizzata dal governo è la legge Boldrini. Quellacioè per dare la cittadinanza agli immigrati. FdI ha già raccolto centomila firme perché la cittadinanza sia un premio, e non un diritto per chi viene coi barconi e ci disprezza. “Se non vi piace il crocifisso, andatevene”, ha detto. “Il mondo è pieno di Paesi islamici, andate là”, ha aggiunto. Meloni ha poi assicurato che l’Europa non vuole diventare musulmana. FdI è stato l’unico movimento che ha messo in guardia contro il pericolo turco. “Oggi tutti si accorgono che la Turchia islamista è un problema”. Meloni ha poi detto che l’accoglienza è solo un grande business, teso a far guadagnare qualcuno e a penalizzare gli italiani. La vergogna è che gli immigrati assassini, ha detto, colpevolizzano gli italiani perché non controlliamo i nostri figli.

Giorgia Meloni: l’Italia non diventerà il campo profughi d’Europa

L’Italia è destinata a diventare il campo profughi d’Europa con l’accordo di Malta. Meloni ha insistito sul blocco navale, ma per farlo serve un governo di patrioti. Per questo serve un governo di patrioti, ossia che non lecchi i piedi a tedeschi e francesi. Il nuovo governo, ha aggiunto la Meloni, deve garantire sicurezza. Per questo da qui mando un forte abbraccio alle nostre forze dell’ordine, continuamente vessate. La verità è che se uno straniero uccide  poliziotti, è perché gli agenti lavorano in un clima malato. Spesso sono tacciati essere dei torturatori, e i politici di sinistra vanno in carcere a trovare gli assassini anziché le famiglie degli assassinati. Meloni ha poi ricordato i fatti di Bibbiano e gli altri scandali targati sinistra. La leader di FdI ha anche criticato le nuove tasse minacciate da questo governo, auspicando una diminuzione della pressione fiscale. “Se la prendano con gli immigrati che evadono”, ha detto. Basta con i metodi staliani, ha concluso la Meloni, sì libertà e sovranità. È questa l’Italia che vogliamo rappresentare e che porteremo al governo. Sì ai principi dei patrioti e no agli interessi della sinistra.

Qui il testo integrale del discorso di Giorgia Meloni.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Carlo Cervini 21 ottobre 2019

    Piedi per terra, quei cancheri dei sinistri sono infiltrati dappertutto, controllano ogni Istituzione e arrivano fino alle bocciofile di quartiere………….comprano consenso in tutti i modi e resistono per non perdere il potere a favore del centrodestra unito.

  • In evidenza