Disastro Raggi anche sui rom: 9 su 10 restano nei campi (video)

martedì 22 ottobre 14:54 - di Davide Ventola

Cronaca di un fallimento annunciato. L’ennesimo firmato da Virginia Raggi e dalla banda grillina che la sostiene. Stavolta si parla del piano rom presentato tra squilli di tromba in Campidoglio. Il sindaco aveva spiegato che il piano sarebbe costato «3,8 milioni di euro». Finanziati dalla Ue. Ma che sono stati letteralmente sciupati. Finora i dati del piano non erano stati resi noti. Ieri si è capito anche per quale motivo il Campidoglio aveva taciuto.

Nessuno lascia i campi nomadi

Quante famiglie hanno lasciato i campi attrezzati? Leggete quello che ha scritto Il Messaggero. Una famiglia ogni dieci in media. Il rapporto risale al 3 giugno scorso e da quelle 24 pagine, preparate dall’ufficio speciale Rom, sinti e caminanti, (istituito ad hoc con un’ordinanza della sindaca il 4 luglio 2017) si scopre l’ennesimo fallimento firmato Virginia Raggi. Da una parte la giunta punta a superare i campi rom chiudendo quello della Barbuta e della Monachina entro il 2021. All’atto pratico, la sbandierata inclusione dei rom non c’è stata. Il Messaggero lo dice chiaramente. «Il rischio è quello di non riuscire a onorare la scadenza prefissata. Sono i dati a censire la fragilità del piano. Soprattutto in riferimento alle risposte dei nomadi sulle proposte avanzate dall’amministrazione».

Qualche altro dato? Solo 15 minori rom su cento vanno a scuola. Gli altri 85 dove vanno? Inutile fare gli gnorri, i romani lo sanno bene. Gli altri 85 vengono “sfruttati” per mendicare o rubare. Col silenzio delle Ong, della sinistra e dei movimenti cattocomunisti. Per loro i minori vanno protetti solo sui barconi. Appena sbarcano diventano invisibili. E tutto questo quanto costa ai romani? Nel 2018 ce la siamo cavata con dieci milioni di euro solo per le spese dei campi.

 

Le promesse della Raggi sui Rom

Tre anni fa, in campagna elettorale, la Raggi come candidata sindaco del M5s, spiegava il programma vincente.« Noi per i campi rom spendiamo 24 milioni di euro l’anno, per mantenere dei campi dove le condizioni di vita sono molto degradate. Noi le manteniamo a spese nostre. Quindi dobbiamo iniziare a far capire che la maggior parte dei rom hanno gli stessi doveri degli italiani. Non è accettabile che continuiamo a pagare 24 milioni di euro l’anno. Non è accettabile che i bambini vanno a mendicare o a rubare. Questa chiusura dei campi è un obiettivo che non è più rinviabile». Tre anni dopo, siamo come ai tempi di Marino. Come diceva Virginia? “Non è accettabile”. Appunto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • SIMONETTA BENEMEGLIO 26 ottobre 2019

    CARA VIRGINIA AVRESTI DOVUTO ESSERE LA NOSTRA SALVATRICE DOPO TANTI SINDACI DISONESTI E INVECE TU SEI RIUSCITA A FARCI RIMPIANGERE MARINO CACCIATO VIA PER UNO SCONTRINO IN PIU’! TU SEI DIVENTATA IL DIFENSORE DI LADRI E CRIMINALI E NON T’ILLUDERE TU PUOI ANCHE DIRE CHE SONO BRAVE PERSONE MA NOI SAPPIAMO BENE CHI SONO E CON CHI SONO IN COMBUTTA E QUANTI SOLDI HANNO IN REALTA’! LA TUA BENEFICENZA E’ ASSURDA E CI FA CAPIRE QUANTO TU NON SAPPIA PROPRIO NULLA DEI DIRITTI SACROSANTI DEI CITTADINI CHE TI PAGANO LO STIPENDIO!

  • SIMONETTA BENEMEGLIO 26 ottobre 2019

    E POI CI LAMENTIAMO CHE I GIOVANI ABBANDONANO GLI STUDI? PERCHE’ LAVORARE QUANDO NON C’E’ LA SPERANZA DI UN LAVORO E IL SOGNO PROIBITO DI UNA CASA? FANNO PRIMA AD UNIRSI AI ROM ED ESSERE MANTENUTI E AVERE LA CERTEZZA DELL’ASSEGNAZIONE DI UNA CASA ALLA FACCIA DI CHI HA PAGATO LE CASE POPOLARI SULLA PROPRIA BUSTA PAGA PER UNA VITA! GIOVANI. FORZA, FATEVI CRESCERE I CAPELLI A TRECCINE,RUBATE QUALCHE AUTO DI LUSSO E SVUOTATE APPARTTAMENTI:TANTO IL VOSTRO SINDACO VI RICOMPENSERA’! EVVIVA!

  • In evidenza