Deputati M5s nel caos: sul capogruppo è muro contro muro

giovedì 24 ottobre 18:07 - di Redazione

È notte fonda sull’elezione del nuovo capogruppo M5S alla Camera. Prosegue infatti lo stallo nella partita per il rinnovo del direttivo pentastellato a Montecitorio, dopo le ultime votazioni andate a vuoto. Un accordo tra i due candidati rimasti in campo, Francesco Silvestri e Raffaele Trano, sembra ancora lontano. E così le ultime riunioni, convocate per provare a uscire dall’impasse, si sono trasformate in una sorta di sfogatoio.

Trizzino cita la Traviata

Il deputato M5s Giorgio Trizzino, medico, ha tracciato un quadro impietoso della situazione e, citando la scena della Traviata in cui Alfredo arriva tardi al capezzale di Violetta, ormai nel letto di morte, ha spronato i colleghi a “darsi una mossa”. «Non dobbiamo perdere la spinta propulsiva di un tempo. Dobbiamo agire in fretta per evitare che anche di noi si possa dire “è troppo tardi'”, il senso delle parole del parlamentare siciliano. Un appello all’unità era arrivato nel corso dell’assemblea di martedì dal ministro dei Rapporti col Parlamento, Federico D’Incà, il quale ha auspicato l’elezione di un “capogruppo autorevole» che «abbia la forza per sedersi ai tavoli a trattare» sulla legge di bilancio. Una nuova riunione dei deputati è stata convocata per martedì prossimo ma il quadro resta ancora molto incerto.

Capogruppo M5s alla Camera, ennesima fumata nera

Nei giorni scorsi si è ritirata dalla corsa la “lealista” Anna Macina. Si è chiamato fuori anche Sergio Battelli, attuale tesoriere M5s e indicato da Macina come suo vice in caso di presidenza del gruppo. «Ci siamo, i giochi ormai sono fatti. Da questo momento sono ufficialmente fuori dalla partita che ci porterà, nei prossimi giorni, a eleggere un nuovo capogruppo e un nuovo direttivo del Movimento a Montecitorio. Da questo momento sono tesoriere dimissionario e non posso che fare un grosso in bocca al lupo a chi prenderà il mio posto». Una bella dichiarazione, formulata il 14 ottobre. Dieci giorni dopo, è ancora tutto in alto mare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ANTONIO GIOVANNETTI 24 ottobre 2019

    eleggete il barboncino, farà meglio di chiunque di voi.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica