Crocifisso, duro attacco della Cei a Fioramonti: «Quanta ignoranza…»

martedì 1 ottobre 18:05 - di Redazione

Severo, lapidario, decisamente duro e seccato Monsignor Giovanni d’Ercole, segretario della Commissione Episcopale per la cultura e le comunicazioni sociali, che nel commentare la posizione espressa da Lorenzo Fioramonti a proposito dei crocifissi fuori dalle aule scolastiche, sostiene un’argomentazione che suona come una sentenza inappellabile: «Dall’uscita del ministro dell’Istruzione sgorga una ignoranza culturale che dispiace vedere in persone che rappresentano la nostra Repubblica».

Monsignor D’Ercole, sul crocifisso: «Troppa ignoranza»…

Quindi aggiunge: «Sarebbe meglio tacere – osserva all’AdnKronos il vescovo – perché chi parla così ha una ignoranza culturale di fondo, frutto di improvvisazione. Il ministro evidentemente non conosce la validità di questo simbolo, al di là di quello che pensano i cristiani. Il crocifisso, oltre ad essere un simbolo religioso, è un simbolo “laico” di estrema importanza. Davanti all’ennesima polemica laicista in realtà bisognerebbe solo osservare silenzio». Ma essendo ormai fuori tempo massimo, la soluzione del silenzio non è più da prendere in considerazione, e allora Monsignor D’Ercole si limita a dare un altro consiglio al ministro dell’Istruzione: «In futuro sia più prudente nel parlare. In Italia c’è un sentimento così profondo che non ha davvero senso urtare le sensibilità. La polemica non appartiene al mio stile ma vada prudente, signor ministro, le cose – se le deve dire – le dica nelle sedi giuste confrontandosi nel dialogo, troverà sempre persone disponibili».

Quella volta che l’Imam sulla scelta di togliere il crocifisso…

Infine, non potendo mettere più che una toppa allo strappo inferto dal ministro, il vescovo chiamato a intervenire sull’improvvida sortita, si limita a ricordare a Fioramonti le parole di un Imam pronunciate in occasione di un’altra polemica legata al crocifisso, questione che periodicamente si riaccende animando – e talvolta svilendo – il dibattito: «Qualche tempo fa, nel viterbese, presi parte ad un dibattito nel quale esplose proprio la polemica sul crocifisso nelle aule. Ad un certo punto l’Imam prese le parola e disse “ma perché volete togliere il crocifisso? Mostra la perdita totale da parte vostra della religiosità e dei valori culturali”. Fioramonti rifletta»…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza