Città metropolitana, la Raggi vuole recuperare un’eccellente M5S trombata alle europee

venerdì 25 ottobre 13:08 - di Redazione
città metropolitana

 

Città metropolitana: secondo i boatos che circolano a Palazzo Valentini Virginia Raggi ha scelto di affidare il ruolo di segretario generale addirittura con funzioni di direttore generale a Maria Angela Danzì. Un’eccellente trombata alle elezioni europee nelle liste del movimento 5 stelle.

Andrea Volpi, capogruppo di Fratelli d’Italia in Città metropolitana di Roma Capitale, si dice stupito di questa ventilata scelta. “Mi stupisco del fatto che l’ex partito delle regole e del cambiamento utilizzi ruoli che per natura dovrebbero essere di assoluta imparzialità per piazzare le amiche di Di Maio”.

Città metropolitana, schiaffo alle regole?

E continua: “Già ai tempi della sua candidatura alle elezioni europee la Danzì era sotto inchiesta a Brindisi. Il fatto creò polemiche e oggi torna alla ribalta. Come indennizzo per l’insuccesso elettorale otterrebbe dal Movimento 5 Stelle un premio e un indennità politicamente ed economicamente rilevante.  Spero veramente di aver avuto una sensazione sbagliata e che i rumors sulla nomina restino tali. Al contrario riterrei molto grave che il Movimento 5 Stelle inserisca una militante politica in un ruolo fondamentale da sempre simbolo di terzietà e indipendenza”.

Ma chi è Maria Angela Danzì, ora candidata alla direzione  generale di Città metropolitana?  Danzì è stata capolista del M5S alle scorse europee per la circoscrizione Nord Ovest. L’ipotesi di reato, su cui lavora la procura di Brindisi, fa riferimento alla realizzazione di un varco doganale nell’area del comune pugliese quando la Danzì era subcommissario prefettizio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica