Calderoli solidale con la Cirinnà: le augurano il cancro? Con me lo fanno continuamente…

lunedì 21 ottobre 17:54 - di Redazione
Finti omosessuali

Roberto Calderoli, senatore della Lega, esprime solidarietà a Monica Cirinnà. La senatrice piddina presa di mira da una hater che le augurato un cancro al polmone.

Cirinnà ha così replicato: “Grazie!! Ma stia tranquilla sono stata operata già 2 volte alla mammella sinistra e sono ancora qui. Conosco il dolore e la paura di morire. Piuttosto lei rifletta su quanto odio ha dentro di sé, quello si che può farle del male. Io la ignoro felicemente!”.

Il post di Calderoli su Fb

Calderoli, che contro un tumore combatte da sei anni,  su Facebook ha scritto un post sulla vicenda. “Poco più di un mese fa denunciavo, senza ricevere nessuna solidarietà se non dalla Lega, che tra il consueto tsunami di insulti pesanti che ricevo regolarmente sui social da simpatizzanti o militanti di altre forze politiche, ci fosse un hater che mi insultava accusandomi di avere avuto il cancro e altri che mi invitavano ad andare al campo santo per la stessa malattia. Oggi leggo che simili orrori sono toccati alla senatrice Cirinnà, che un hater le ha augurato il cancro: intanto mi auguro che la Polizia postale possa risalire a questo individuo e che si possa fargli rispondere in tribunale del male che semina in rete, detto questo esprimo tutta la mia vicinanza umana alla collega Cirinnà, di cui condivido meno di zero delle sue idee politiche, ma che ammiro per l’energia e la passione che mette nelle sue battaglie, anche se le ritengo sbagliate”.

Il profilo da cui sono state lanciate invettive a Monica Cirinnà si chiama Vanitosa. Molti utenti lo hanno segnalato e ora è sotto osservazione perché non è la prima volta che si distingue per un linguaggio carico d’odio. Un linguaggio, vale la pena ripeterlo, che è una triste caratteristica dei social e che non ha niente a che fare con la politica. Gli hater sono trasversali e stanno sui social solo per insultare, non per difendere una parte politica.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Antonio 22 ottobre 2019

    Bisognerebbe eliminare i social network, non servono a niente e fanno uscir fuori gli istinti più beceri

  • guglielmo cipollone 22 ottobre 2019

    IO NON le AUGURO IL CANCRO,compagna cirinnà; COSTA TROPPO E PAGHEREBBE LO STATO………MOLTO MEGLIO,PER “ESSERI” INUTILI E DANNOSI COME lei,IL MASSIMO DELL’INDIFFERENZA; …………PERCHE’ “L’INDIFFERENZA E’ IL MAGGIO DISPREZZO”!!!!!! UNA “donnetta” COME lei STAREBBE BENE IN COREA DEL NORD……..NON la FAREBBERO CERTAMENTE “DISQUISIRE” COME FA QUI DA NOI,FINTA compagna MA MOLTO BEN “APPAGLIATA”!!!!!! p.s.: NON MERITA LE MAIUSCOLE,NON NE E’ DEGNA!!!!!!!………..è la prima volta che commento sul “Secolo d’Italia”; grazie per l’accoglienza.

  • Giuseppe Tolu 22 ottobre 2019

    Esseri spregevoli e schifosi (Vanitosa e compagnia bella voglio dire)!

  • In evidenza