Andrea Scanzi e Marianna Aprile, lite in tv a “Otto e mezzo”: «Salviniano sarai tu…»

giovedì 10 ottobre 13:46 - di Renato Fratello

Lilli Gruber ha fatto il pienone di antisalviniani. A Otto e mezzo ci sono tre ospiti che non hanno mai nascosto la loro antipatia per Salvini. Ma sono così carichi di livore che riescono a litigare tra di loro anche su Salvini. Duro botta e risposta tra Marianna Aprile e Andrea Scanzi. La prima ha criticato il governo targato Pd-M5S e la penna del Fatto quotidiano, risentito, l’ha subito zittita: «Se cade il governo, hai di nuovo Salvini: magari ti diverti di più». Marianna Aprile ha subito replicato stizzita: «Hai usato un metodo salviniano: indicare chi non la pensa come te al tuo pubblico».

Otto e mezzo, scontro tra antisalviniani

Tra tutti, il più moderato è Massimo Giannini, editorialista di punta di Repubblica che però non ha perso occasione per massacrare il leader della Lega. «La scontentezza o la contentezza non è una categoria applicabile al nostro lavoro – ha ricordato a Scanzi – mettere in evidenza le zone d’ombra è il nostro lavoro. Nel merito, non col pregiudizio. Non preferisco che governi Salvini, perché credo per l’Italia sarebbe un danno. Dopodiché, posso dire che in presenza di una soluzione che non è la migliore possibile, alcune cose non mi convincono?». Ma per Scanzi questo ragionamento, piuttosto lineare, è “un preconcetto”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza