Ai ferri corti sulla Raggi. Il Pd avverte i 5s: «È incapace. Non illudetevi, non la salviamo»

mercoledì 2 ottobre 9:37 - di Massimo Baiocchi

L’accordo Pd-M5S non può reggere a Roma. Dopo il dramma dei rifiuti e la questione Ama, i dem danno apertamente dell’«incapace» alla Raggi e Di Maio deve starsene buono in un angoletto. Non si può difendere l’indifendibile. Quel tentativo fatto ai piani alti di Palazzo Chigi dai leader del governo giallo-rosso di “salvare Virginia” è fallito miseramente. Già a fine settembre c’era stato uno scontro.

Non se ne parla, dicono nel Pd. E i Cinquestelle si trovano in evidente difficoltà e imbarazzo. Hanno tentato fino all’ultimo di trovare una via d’uscita. Ma ora la situazione è degenerata. I dem mettono le mani avanti. Appoggiare la Raggi con una nuova intesa un po’ gialla e un po’ rossa? Non esiste, sarebbe da folli. «Lo tsunami Raggi si abbatte pure su Ama. La sindaca dica chiaramente se vuole far fallire l’azienda e mettere per strada i lavoratori. Non approvare i bilanci è da irresponsabili», dichiara Stefano Pedica del Pd. «Quello che sta accadendo», dice Alessandro Rosi, «è la certificazione del fallimento di questa amministrazione e richiede una piena assunzione di responsabilità da parte dei responsabili. Non solo le opposizioni ma tutte le persone di buon senso dovrebbero chiedere immediatamente a Virginia Raggi e al suo direttore generale Giampaoletti di lasciare i propri incarichi e liberare Roma, dalla loro incapacità e dalla loro dannosa amministrazione». «Il mancato raggiungimento dei pochi obiettivi prefissati (l’aumento della raccolta differenziata e la diminuzione della produzione dei rifiuti) certifica l’incapacità della sindaca Raggi e della sua giunta ad amministrare la Capitale. Piuttosto che accentrare su di sé sempre più deleghe e funzioni, la Sindaca prenda atto del fallimento della sua amministrazione e chiuda qui la sua esperienza»., dichiarano i consiglieri capitolini del Pd Giulia Tempesta e Giulio Bugarini

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giuseppemanzi 2 ottobre 2019

    E bruciamoli in un buon termovalorizzatore questi rifiuti.,come si fa al Nord d’Italia .O i Romani si ritengono più intelligenti?Deduco che sono dei gran cretini visto che ci si guadagna pure a produrre energia elettrica.La Raggi poi ,va compatita.Sono i suoi protettori i mascalzoni.
    Giuseppe Manzi
    Se c’è qualche ragione per non farlo qualcuno me lo faccia sapere .

  • In evidenza