Il governo Conte sta preparando la rapina contro i risparmi delle famiglie italiane

sabato 21 settembre 16:17 - di Francesco Storace

Mettiamoci in guardia e prepariamoci ad una gragnuola di tasse senza fine. Al governo stanno dando davvero i numeri: non sanno come arginare l’aumento dell’Iva e come ridurre, almeno un po’ please, il cuneo fiscale. Devasteranno le nostre tasche, prenderanno tutto quel poco che ci troveranno, al confronto Dracula sarà un donatore di sangue.
Ci sono ministri che pensavamo semplicemente provocatori, come quello all’istruzione, che pretende di tassare merendine e bibite gassate per gli stipendi dei professori. O aumentare le tasse sui già costosi biglietti aerei. Mettere gli italiani gli uni contro gli altri. Ed è una triste filosofia che pare voler fare sua il premier Conte, che ha detto che si può fare persino davanti alla platea di Atreju.
C’è da aver paura di questo governo, che è l’esecutivo delle bugie. Finora hanno fatto esattamente il contrario di quel che dicevano fino a ventiquattro ore prima.

Non hanno affatto abbandonato l’idea della patrimoniale: tasse a gogò

I nemici sono diventati alleati e non c’è una ragione al mondo per credere alle menzogne che diffondono. Finora hanno negato la patrimoniale. Ma se stanno alla canna del gas, come dimostrano le proposte che circolano sui vari balzelli da istituire o aumentare, c’è da aspettare fino all’ultimo foglio di carta della manovra economica per capire se il pericolo sarà sventato. Sono quelli che hanno la cultura dell‘assedio ai conti correnti, non possiamo fidarci.

Mirano persino ai prelievi sul bancomat

Sulla spesa pubblica improduttiva non muoveranno un dito, perché hanno bisogno del sostegno dei loro sindacati e del parassitismo nazionale. In compenso si abbatteranno sule categorie produttive e anche le manovre annunciate contro l’uso del contante mirano a colpire persone, famiglie, imprese. Se davvero dovessero tassare persino i prelievi al bancomat ci sarebbe da gridare ad uno scandaloso attacco al diritto al risparmio (oltre che a quello di poter spendere come ci pare i pochi quattrini rimasti in banca). Il pericolo viene da questo governo e non bisogna abbassare la guardia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Lucia 22 settembre 2019

    Conte tornatene da dove sei venuto .

  • Sandro Cecconi 22 settembre 2019

    Storace.

    soltanto dopo circa quattro giorni mi sono deciso a leggere i 26 punti del programma di questi incompetenti e nel mio intervento a un articolo di una sua collaboratrice e collega della testata risposi che ci saremmo ritrovati ancor peggio del precedente governicchio.

    Ma non posso pretendere di più da delle capre incompetenti che non riuscirebbero a fare una semplice addizione e sottrazione neanche con l’ausilio della calco9latrice più sofisticata al mondo.

    Ma come loro sono la gran parte di questo parlamento del piffero.

  • Rolando Possentini 21 settembre 2019

    Ma niente dì nuovo, e il vostro car partito PD…Vuoi Italiani siete una razza a parte..tutti balocchi!!!

  • In evidenza