FdI: la nomina di Gentiloni è uno dei frutti dell’accordo truffa tra 5Stelle e Pd

martedì 10 settembre 17:31 - di Redazione

“Si consuma oggi con la nomina di Gentiloni uno dei passaggi più assurdi dell’accordo truffa tra 5 Stelle e Pd. L’ex capo di un governo, sonoramente bocciato dagli italiani il 4 marzo 2018, rappresenterà il nuovo governo con il sostegno dei grillini che di lui e del suo partito avevano detto peste e corna”. Così in una nota gli europarlamentari di Fdi Raffaele Fitto (Co- Presidente Ecr), Carlo Fidanza (Capo delegazione Fdi), Nicola Procaccini, Raffaele Stancanelli e Pietro Fiocchi. “Il ribaltone filo-Macron e filo-Merkel viene premiato da Bruxelles con un portafoglio importante, quelli agli Affari Economici. Ma ora per la nuova maggioranza il re è nudo: riuscirà Gentiloni a modificare le regole europee per porre fine alla stagione dell’austerità e rilanciare crescita e investimenti ? Oppure si limiterà a cercare di ottenere un trattamento di riguardo per le ennesime misure assistenziali in deficit della sua “nuova” maggioranza che già in passato, tra bonus ai diciottenni e reddito di cittadinanza, ci aveva abituato al peggio? Comunque vada da questo momento non avranno più scuse”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi