Diabolik, l’avvocato di Gaudenzi: «È pronto a parlare. Farà nomi di intoccabili» (video)

sabato 7 settembre 18:52 - di Redazione
L'ultrà Fabio Gaudenzi nei frame del video in cui sostiene di sapere chi c'è dietro l'omicidio di Fabrizio Piscitelli "Diabolik"

Fabio Gaudenzi, l’ultrà che alcuni giorni fa aveva postato un video giudicato da molti come «delirante» sulla presunta esistenza di un gruppo chiamato “Fascisti di Roma Nord”, nel quale diceva tra l’altro di conoscere il mandante dell’assassinio di Fabrizio “Diabolik” Piscitelli, è «pronto a parlare con i magistrati». A dirlo è stato l’avvocato Marcello Petrelli, spiegando che il suo assistito vuole «denunciare un fatto recente che vede lui e la sua famiglia come vittime e che lo ha portato a essere condannato per usura e al sequestro dei suoi beni e dei suoi familiari».

Il video prima dell’arresto

Proprio questo episodio sarebbe «collegato all’omicidio di Fabrizio Piscitelli e alla morte di un suo amico a Brescia», ha spiegato l’avvocato, parlando con l’agenzia di stampa Adnkronos. Gaudenzi è stato arrestato lunedì scorso per possesso di armi da guerra. Poco prima dell’arresto ha girato e postato in rete il video nel quale raccontava voler parlare del mandante dell’omicidio di Diabolik, ex capo ultras della Lazio ucciso nel parco degli Acquedotti a Roma.

Gaudenzi sarà sentito dalla Dda di Roma

Un paio di giorni fa Gaudenzi si è rifiutato di rispondere alle domande del Gip. Ora sarà sentito dai magistrati della Dda di Roma, che ne raccoglieranno la deposizione in carcere. «Si ritiene parte offesa, è pronto a parlare di questa storia recente che non riguarda però il suo passato politico, e sottolinea di non essere un pentito. È pronto – ha sostenuto l’avvocato – a fare il nome di intoccabili. In carcere in questi giorni di detenzione è stato minacciato di morte e per questo ha presentato denuncia».

Video

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi