Delirio Pd sui saluti romani in piazza: i renziani ridotti a postare foto fake

lunedì 9 settembre 16:59 - di Valeria Gelsi

C’è chi posta foto di due anni fa, chi si limita a buttarla là, chi si avventura nella fantapolitica, facendo capire che i primi a farli sono stati i leader. A leggerla attraverso i tweet dei parlamentari Pd, sembra che la manifestazione tricolore che ha invaso piazza Montecitorio e le piazze limitrofe sia stata un tripudio di saluti romani. Una roba che neanche piazza Venezia ai tempi d’oro del Duce.

Matteo Renzi detta la linea ai suoi

L’ordine di scuderia sembra averlo dato Matteo Renzi, cinguettando: «Si vota la fiducia al nuovo governo. A chi ha dubbi ricordo l’alternativa: aumento Iva, Italia isolata in Ue, odio verbale via social e nelle piazze/spiagge, spread, opacità russe, saluti romani». È bastato questo perché i suoi – nel senso proprio dei renziani – rispondessero alla chiamata. La prima a lanciare l’allarme in modo più netto è stata Alessia Morani, che sul suo profilo ha scritto che «alla manifestazione indetta da FdI e Lega contro il governo fanno il saluto romano. Ecco chi sono quelli che protestano. Complimenti davvero a Salvini e Meloni per avere portato fuori dal tempio della democrazia questi neofascisti». Via via si sono accodati altri, in un crescendo al quale manca solo l’avvistamento di Marc Caltagirone che festeggia in Fez la ritrovata fama, dopo l’annuncio di una fiction su di lui arrivato al Festival di Venezia.

Il delirio Pd: Meloni e Salvini fanno il saluto romano

«Ha promesso che il linguaggio sarà diverso (“mite”). Mentre fuori, cori da stadio e saluti romani di Salvini e Meloni facevano da patetico contraltare. Ora si riparta, salvaguardando famiglie e imprese, sostenendo i giovani, restituendo alle istituzioni rispetto e prestigio», ha twittato Ettore Rosato, postando però una noiosissima foto della Camera impegnata sulla fiducia. Foto di Salvini e Meloni che si cimentano in un plastico braccio a molla, invece, niente. Un vero peccato: gli avrebbero forse risparmiato qualcuno dei «buffone» e «pagliacci» che gli sono piovuti tra i commenti.

Faraone spaccia foto fake (e viene bastonato)

La palma della fake news però l’ha vinta Davide Faraone. Il senatore Pd, anche lui renziano doc, ha avvertito che «sono tornati ai numeri delle manifestazioni di Forza Nuova e CasaPound, con una differenza, che questa volta a fare il saluto romano davanti piazza Montecitorio, c’erano anche Lega e Fratelli d’Italia». Ma poiché tweet volant, foto manent Faraone ha capito che serviva qualcosa in più. E ha prodotto la testimonianza fotografica: una bella immagine di giovani nerboruti e megafonati intenti a salutare romanamente. Peccato che la foto fosse di una manifestazione di Forza Nuova di due anni fa. Che ha fatto scattare nei commenti coro e ola di “scemo-scemo” (figurato, eh. In realtà gli hanno detto: «buffone», «bugiardo», «che figura di m…», ecc. ecc.) e un botta e risposta con Francesco Storace. «Hai pure sbagliato foto, imbroglione. Ma come ti permetti di fare cose del genere a quindicimila euro al mese. Vergognati», ha scritto il direttore del Secolo.

L’eskimo in redazione

Ora, a onor di cronaca, bisogna dire che qualche saluto romano pare ci sia stato davvero, come riportato con grande enfasi da alcune cronache. Che però hanno dimenticato di spiegare che quella era Forza Nuova bloccata a Largo Chigi e non la manifestazione indetta da Giorgia Meloni e sposata da Matteo Salvini a Montecitorio. Eppure dalle stesse gallery portate a testimonianza lo si deduce facilmente. Così resta un dubbio: si è trattato di un riflesso pavloviano o l’ordine di scuderia è stato recepito anche là?

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Sandro Cecconi 9 settembre 2019

    Gentile Signora Gelsi,

    continuano a comportarsi come sempre. Non cambiano e non cambieranno mai in quanto non sono capaci di altro. Sono e saranno sempre i discendenti e gli eredi di nonno Peppe. Ovviamente sto parlando di Stalin uno dei maestri della disinformazione o addirittura il maestro vero.

    Ho appena terminato di leggere i 26 punti del loro programma di governo. Ebbene è addirittura peggiore del precedente, il che dice tutto. E’ solo la lista della spesa che si apprestano a fare con altro deficit mentre in tutti questi mesi hanno sbraitato in modo vergognoso il contrario. Inoltre, se non ricordo male, il termine occorre è stato ripetuto più di dieci volte. Questi non sono normali, solo solo degli idioti e totali incapaci in ogni settore dello scibile umano.

    Le consiglio di leggere il loro programma e vedrà che inizialmente si metterà a ridere e quando arriva alla fine le salirà una tale rabbia che la spingerà a maledirli per la straripante somaraggine e ignoranza crassa. E hanno addirittura la presunzione e l’arroganza di voler governare l’Italia che è un paese estremamente complesso e articolato.

    P.S. In merito alla Signora morani due p tre giorni orsono ho letto su Libero il tweet velenoso e folle rivolto alla Signora Meloni asserendo che aveva condiviso un falso. Ebbene, lei non ci crederà, il realtà quanto scritto sul messaggio condiviso dalla Signora Meloni non solo era vero ma, ora sono certo che inizierà a ridere molto, quel contenuto lo aveva pronunciato la stessa Signora Morani in una trasmissione televisiva, Quinta Colonna, e indovini davanti a chi? Proprio la Signora Meloni.

    E’ normale tutto ciò? Per me assolutamente no.

  • In evidenza

    contatore di accessi