Capolavoro di Botticelli messo all’asta per 30 milioni di euro. Polemica in Spagna

venerdì 27 settembre 16:32 - di Redazione

La Spagna sta tentando di bloccare l’esportazione del “Ritratto di Michele Marullo Tarcaniota“, capolavoro di Sandro Botticelli (1445-1510), realizzato intorno al 1490-91, ultima opera del pittore ancora in mani private. Il dipinto è stato messo in vendita dai proprietari spagnoli alla fiera Frieze Masters che si svolgerà da giovedì 3 a domenica 6 ottobre a Londra e si ipotizza un prezzo intorno ai 30 milioni di dollari, una cifra ritenuta appetibile per i collezionisti americani e asiatici. L’opera, proveniente da una importante collezione spagnola, è stata esposta negli ultimi 20 anni al Museo del Prado di Madrid e ora con la messa in vendita a trattativa privata durante la mostra mercato londinese molto probabilmente potrebbe lasciare la Spagna e volare in direzione dell’Oceano Atlantico o dell’Oceano Pacifico. Per la vendita è stata incaricata la galleria Trinity Fine Art di Londra, di cui è titolare l’antiquario Carlo Orsi, che presenterà il “Ritratto di Michele Marullo” alla Frieze Masters in uno stand interamente dedicato a questa unica opera interamente di mano di Botticelli, dove sarà presentata con un catalogo di Carl Strehlke, curatore emerito del Philadelphia Museum of Fine Arts.

Il governo tenta di bloccare la vendita del Botticelli

In seguito alle polemiche suscitate dall’annuncio della vendita a trattiva privata, il governo spagnolo, tramite il ministero della Cultura, ha ricordato che il capolavoro di Botticelli è stato dichiarato di interesse culturale già nel 1988 e ciò in teoria ne impedisce la partenza dalla Spagna senza il permesso del Consiglio addetto alla qualificazione, valutazione ed esportazione dei beni del patrimonio storico, anche se ora l’opera, in virtù del permesso di temporanea esportazione, può circolare liberamente. I proprietari “possono offrirlo in vendita ma l’acquirente dovrà essere consapevole che questo dipinto non sarà mai in grado di lasciare la Spagna”, ha chiarito il ministero. Questo raro dipinto messo sul mercato è considerato uno dei ritratti più raffinati di Botticelli. A differenza delle opere di Botticelli vendute negli ultimi anni all’asta (tra di essi spicca la “Madonna Rockefeller” che ha stabilito nel 2013 da Christie’s il record di 10,6 milioni di dollari per l’artista del Rinascimento fiorentino), il “Ritratto di Michele Marullo” è stato dipinto interamente dalla mano del maestro, senza aggiunte della sua bottega, come hanno unanimemente ipotizzato gli specialisti di storia dell’arte.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica