Un morto e 9 feriti a Lione, preso un afgano. Ma Parigi frena: “Non dite che è terrorismo” (video)

sabato 31 agosto 19:19 - di Laura Ferrari

Un ragazzo di 19 anni è morto, nove persone sono rimaste ferite, tre sono definite in condizioni gravissime. È il bilancio provvisorio dell’attacco di oggi da parte di due uomini (un afgano e l’altro è in fuga) oggi pomeriggio a Villeurbanne, sobborgo alle porte di Lione. 

Cautela delle autorità francesi: “Non possiamo ancora definirlo terrorismo”

La procura nazionale antiterrorismo (Pnat) francese monitora la situazione dopo l’aggressione di Villeurbanne, ma al momento non ha ancora preso in carico il dossier, seguito dalla procura di Lione. Lo scrive lo Figaro, spiegando che non sono ancora chiare le motivazioni dell’uomo arrestato, che ha ucciso un ragazzo di 19 anni e ferito altre nove persone, tre delle quali in modo grave. I media parlano di due aggressori, uno armato di coltello e l’altro di uno spiedo da cucina. Uno è stato arrestato, è un richiedente asilo afghano. Mentre l’altro è ancora ricercato, ha riferito la procura del Rodano. I soldati e la polizia antisommossa sono sul posto. Trenta vigili del fuoco intervengono anche per prendersi cura delle vittime.  I fatti sono avvenuti verso le 16.30 alla stazione metro di Laurent-Bonnevay di Villeurbanne, nell’area metropolitana di Lione. Sul posto sono intervenuti i pompieri e i poliziotti del Raid, mentre diverse linee della metro sono state bloccate.

Assalitori neutralizzati dai tramvieri francesi

Secondo l’autorità di trasporto di Lione, l’uomo arrestato è stato fermato da quattro conducenti della TCL prima dell’arrivo della polizia. Nessuno di loro è rimasto ferito. «Per il momento, non sappiamo nulla del movente degli aggressori», commenta il sindaco di Lione, Gerard Collomb, che è sulla scena degli assalti. Ciò che è certo non si è tratto di una rissa, dato che gli aggressori hanno colpito a casaccio tra i passeggeri che stavano aspettando tranquillamente un autobus.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi