Savona, lanciano dall’alto un cassonetto sulla spiaggia: in coma un bambino

domenica 4 agosto 17:04 - di Marta Lima

E’ ancora ricoverato all’ospedale Gaslini di Genova, per una frattura alla mandibola e in coma farmacologico, il ragazzino francese rimasto ferito ieri dopo essere stato colpito da un cassonetto dei rifiuti gettato da una ventina di metri di altezza sulla spiaggia dove dormiva in tenda nel savonese. Sul caso indagano i carabinieri. Il ragazzino è in Liguria insieme alla sua famiglia. “La vita di nostro figlio non sarà più la stessa – hanno denunciato i genitori del bimbo a La Stampa. – Ha riportato una doppia frattura alla mandibola e i medici non escludono danni cerebrali; per ora è in coma farmacologico”. Un gesto scellerato, incomprensibile, quel lancio del cassonetto dall’alto. Gli inquirenti stanno visionando le telecamere di videosorveglianza del traffico per identificare i balordi che hanno lanciato quel cassonetto sulle persone che dormivano in tenda nella caletta sottostante la strada, tra Spotorno e Bergeggi. I militari, stando a quanto riporta La Stampa, ritengono che si sia trattato di un gesto volontario commesso da qualcuno che non tollera i campeggiatori abusivi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi