Prete immerge con violenza un bimbo nella fonte battesimale. Le urla (video)

martedì 13 agosto 16:07 - di Redazione
Un battesimo ortodosso si trasforma in un incubo per il bimbo e la sua famiglia. Il prete strappa dalle braccia dei genitori il bambino, poi lo butta con forza dentro la fonte con l’acqua battesimale: è successo in Russia a Pietroburgo. Il bambino ha iniziato a piangere e urlare, non appena il prete lo ha posto nell’acqua con aggressività. Per qualche secondo, ha continuato a immergerlo e riprenderlo in braccio, facendo sbattere il bambino ai bordi del recipiente. La pratica operata dal prete che, da quanto emerge dall’articolo pubblicato dal Daily Mail si chiama Fotiy Necheporenko, ha allarmato tutti i presenti alla funzione. Il piccolo Demid, visibilmente spaventato e senza vestiti, non ha smesso di dimenarsi e di urlare.

Battesimo, la disperazione del bimbo

Viste le urla del bambino, la madre ha deciso di intervenire poco dopo e di riprendere con sé il figlio. Il prete glielo ha però impedito, spiegando: «Io i battesimi li faccio così da 26 anni». Ma la donna ha aggiunto: «Ha fatto di tutto per ferire il bambino». «Ha visto che era grande, che non era possibile immergerlo in un vasca così piccola. Ha dovuto schizzare l’acqua sulla sua testa. Ma ha comunque deciso di farlo a modo suo. Il piccolo piangeva e si contorceva. Avevo paura, sono corsa da lui. Ho quasi preso fuoco perché la mia sciarpa ha toccato le candele attorno all’altare». L’agenzia di stampa Fontanka ha riferito: «La cerimonia del sacramento del battesimo assomigliava a un esercizio sadico e il bambino ha avuto graffi e lividi».  Al Daily Mail  la donna ha raccontato: «Mio figlio ha paura di tutto adesso. Aveva graffi e lividi sul corpo. È stata un’esperienza sconvolgente». l prete è stato sospeso.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi