Per la poltrona Conte pronto a far invadere il salotto di casa (nostra)

giovedì 15 agosto 6:00 - di Francesco Storace

Il Tar è all’opposizione. Il ribaltone si chiama porti spalancati. Ecco l’Italia della sovranità in mano ai soliti giudici che fanno e disfano. Requisiranno pure i salotti di casa nostra: fra poco li dovremo mettere a disposizione, ne ha bisogno Conte per farsi mantenere la poltrona dalla sinistra.

La nuova vergogna è tutta qui. Il Tar del Lazio decide – in barba ad ogni decreto del governo ancora in carica – che la nave Open Arms deve trafficare in carne umana in Italia. E ci intossicano il Ferragosto. Scommetteteci: se vanno in porto le ammucchiate che si profilano, quest’esercito di disperati ce lo ritroveremo a fumare sigari e sbevazzare whisky dentro casa.

Benvenuto all’inciucio dalla magistratura

E’ il benvenuto della magistratura al nuovo inciucio. È il brindisi dedicato a Roberto Fico, Laura Boldrini e Roberto Saviano. È guerra all’Italia e ai suoi confini.

Il 2 giugno era la festa della Repubblica, che proprio Fico voleva dedicare a Rom, migranti e compagnia. Il 14 agosto è la festa “alla” Repubblica, dove non conta più il voto del Parlamento con tanto di voto di fiducia. Una nave che va in giro tra le acque libiche e quelle maltesi a tirar su migranti in quantità industriale viene incoraggiata da un giudice a realizzare l’obiettivo politico di portarli da noi. Dobbiamo stare pure zitti?

Ha notato il ministro Salvini: “Una nave spagnola in acque maltesi si rivolge ad un avvocato di un tribunale amministrativo per chiedere di sbarcare in Italia”. Siamo alla follia, è la Repubblica di Conte, il premier non votato riceve l’aiutino da altri non votati che decidono sulle politiche migratorie dello Stato.

La prossima sentenza – a questo punto dobbiamo aspettarcelo – ci dirà che la milionata di africani in partenza dalla Libia ce li dovremo prendere tutti noi e senza discutere. L’Italia, non l’Europa, grazie alla nostra incommensurabile fortuna di essere il porto più vicino per le scorribande degli scafisti. Ma perché non date direttamente a George Soros la presidenza del Consiglio dei ministri?

Se Salvini avesse detto sì al blocco navale

Tutto questo a Conte non pare vero. Perché può raccontare ora la nuova barzelletta che lui era per i porti aperti ma Salvini glielo impediva. E che aveva tempestivamente scritto al suo ministro dell’Interno per far sbarcare quelli di Open Arms e i prossimi in arrivo. Non gliene frega nulla dei migranti, l’obiettivo è non sloggiare da Palazzo Chigi o barattare quella poltrona per una rilevante in Europa.

Sarà Zingaretti con la sua legione straniera chiamata Pd a festeggiare l’invasione che si profila. Il Tar che ha deciso, in fondo, sta nel Lazio e le grida di giubilo si sprecano. Proprio l’altro giorno il segretario del Pd aveva lanciato un appello a Conte per la nave Ong, e guarda caso è stato accontentato proprio nella giurisdizione di parrocchia. Viviamo il tempo della sovranità togata, altro che separazione dei poteri. Comandano loro.

Ah, caro Matteo, se avessi dato retta per tempo a Giorgia Meloni. In due la battaglia per il blocco navale avreste potuto vincerla. Almeno, a Tripoli non avreste incontrato magistrati così disponibili al rossume nostrano.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • LORENZO 15 agosto 2019

    continuo a consigliare (scusate se mi permetto) a Salvini e alla Meloni di formare un nuovo Partito Politico o un nuovo Movimento, DA SOLI, senza infangarlo con personaggi che NON SONO GRADITI AL POPOLO, e vedrete quanti voti accumulerete!!!

  • Dott. Luigi Casiraghi 15 agosto 2019

    Ma quando finirete di dire sciocchezze per appoggiare il POPULISMO BECERO di un ministro, che crede di essere già il padrone dell’ITALIA?
    Gli ITALIANI per fortuna non sono Salvini, o gli amici suoi. Noi siamo per la solidarietà, questa la nostra storia! Il Signor Salvini, se vuol fare il sostenuto, lo faccia nelle sedi opportune, è un ministro, lo faccia nei consigli europei, ottenendo con la sua prepotenza, la spartizione dei poveri perseguitati in arrivo, e finisca di fare…come lo chiamiamo…il BUFFONE..CERCA VOTI sulle disgrazie altrui!

  • Giovanni Marchetta 15 agosto 2019

    Se non si riprende in mano la situazione saremo invasi da questa melma nera che altro non aspettano l’evolversi della politica italiana. Se va al governo la sinistra saremo fritti, grazia anche alla complicità dei giudici venduti. Occorre adesso tirare fuori l’orgoglio nazionale che abbiamo dentro per far si che ciò non accada anche a costo di usare le maniere forti. L’Italia è degli italiani, non dei traditori antitaliani di sinistra.

  • Silvia Toresi 15 agosto 2019

    Poveri noi Italiani!!!!

  • rino 15 agosto 2019

    I Cinque Stelle sono la sinistra. Sono stati inventati come ciambella di salvataggio della sinistra quando il PD ha cominciato a perdere colpi. Le “menti raffinate” che tengono a bada l’Italia, anche con gli attentati di buona memoria, ci hanno rifilato vari paccotti, sicuri che, con la scarsa maturità politica degli italiani, fra l’altro disperati dall’oppressione fiscale, sarebbero stati accettati con entusiasmo. Così abbiamo avuto prima il professore, che ha rovinato l’economia, poi la persona pacata, poi il giovane rampante, e infine l’illusione del nuovo e della democrazia diretta, i cinque stelle, un partito padronale, un’accozzaglia di impreparati sotto contratto, ma tutti o quasi di sinistra o di untrasinistra.
    La sinistra ha di fatto in mano il paese, da anni è già dittatura, anche se mascherata.

  • Alberto Lazzari 15 agosto 2019

    I Giudici che non applicano le Leggi dello Stato sono fuorilegge e dovrebbero essere arrestati.

  • federico 15 agosto 2019

    La colpa è di chi ha aperto le porte di casa ai grillini e li ha fatti accomodare sulle poltrone
    Il blocco navale? Quando diventerete sovranisti d’Europa invece che d’Italia si potrà fare

  • maurizio pinna 15 agosto 2019

    I Paesi europei non vivono di slogan alla Pierino il fiorentino, hanno studiato e sanno perfettamente che la leggenda dei naufraghi (da che?) è una balla e che, per altro si tratta di un’invasione demografica, scomposta e scoordinata, che porterà il Paese ad una pericolosa tensione sociale che prima o poi deflagherà (Los Angeles 1992 docet).Per i magistrati l’unico sistema sarebbe l’elezione popolare come negli US, bello a pensarlo ma come la metti con tutti quei compagni che abbiamo?

  • In evidenza