La ‘ndrangheta contro Klaus Davi a Rosarno: “Buffone, ti dovevano far saltare in aria”

martedì 13 agosto 16:32 - di Redazione

Tensione e insulti contro l’opinionista svizzero naturalizzato italiano Klaus Davi nella stazione dei carabinieri di Rosarno, dove Davi era andato per fotografare i boss della ‘ndrangheta che ogni domenica devono firmare n caserma. L’episodio è raccontato dall’emittente locale TeleMia, che pubblica anche un video. I sottoposti all’obbligo di firma infatti pare non abbiano preso bene la presenza di Davi in caserma. In particolare Salvatore Figliuzzi, che ha trascorso 18 anni in prigione per traffico di droga e associazione mafiosa, ha insultato Davi dicendo “smettila di fare il buffone”. Figliuzzi era il marito di Maria Concetta Cacciola, uccisa con l’acido dalle cosche dopo che si era pentita nel maggio del 2011. Gli insulti per Klaus Davi sono poi proseguiti su facebook, racconta TeleMia, dove il figlio di Figliuzzi ha scritto a Davi “ti dovevano far saltare in aria per il male che stai facendo”. Klaus Davi nom si è mostrato preoccupato per gli insulti ricevuti, archiviandoli come ordinaria amministrazione: “non serve frignare – ha dichiarato – in fondo loro recitano una parte. Mi spiace solo per Maria Antonietta Cacciola, che era circondata dai lupi. Dev’essere stato terribile vivere quella situazione”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza