La lite tra la Raggi e CasaPound. «Sindaco, qui vuole metterci 18 famiglie rom?» (video)

mercoledì 7 agosto 15:02 - di Redazione

«È solo inizio. Ora va sgomberato l’immobile e deve essere restituito alle famiglie che ne hanno davvero diritto. Va ripristinata la legalità fino in fondo, andate a lezione di legalità…», ha esordito il sindaco di Roma Virginia Raggi all’inizio della discussione, in strada, con alcuni esponenti di CasaPound dopo la rimozione della scritta dal palazzo di via Napoleone III. Nel corso del colloquio, che a tratti si è fatto anche animato ma non ha mai passato il segno della buona educazione, il vicepresidente di CasaPound, Andrea Antonini, ha chiesto alla prima cittadina se avesse intenzione di affidare il palazzo a famiglie di extracomunitari o di Rom, considerato che quelle che oggi occupano l’edificio sono tutte italiane. Una domanda “provocatoria” alla quale la Raggi ha risposto in maniera sibillina: «Daremo le case a chi ne ha diritto». In questo video tutta la discussione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi