La Lega: «Noi vittime di un complotto, sappiamo la verità sui congiurati»

martedì 27 Agosto 9:53 - di Massimo Baiocchi

Nella Lega c’è amarezza. Una grande amarezza. Il trappolone ha funzionato. Agli occhi di una parte dell’opinione pubblica Salvini è apparso come il “traditore”, il leader che è venuto meno agli impegni presi. E invece i congiurati erano già al lavoro da tempo per farlo fuori. I contatti tra M5S e Pd andavano avanti da parecchie settimane. Quel sospetto lanciato da Salvini si è trasformato in certezza. I Cinquestelle possono raccontare tutte le favole che vogliono – questo il ragionamento in casa Lega – ma «hanno finito per consegnare il Paese nelle mani di Renzi». E l’hanno fatto da congiurati.

A rendere ancora più esplicito il complotto, fuori dalle stanze di Montecitorio, è Alessandra Locatelli: «Fare emergere gli incontri tra Pd e M5S tenuti segreti fino a pochi giorni fa era necessario per giocare tutti a carte scoperte e sullo stesso piano» Un’altra prova delle trattative segrete è proprio nel comportamento dei pentastellati. All’improvviso, quella pioggia di no. Un modo di fare, quello, propedeutico a una rottura. Perché delle due l’una: o si imbufaliva Salvini oppure loro trovavano la scusa per spezzare il filo. Il cerchio si allarga: «È chiaro a tutti che l’alleanza per averei numeri non è solo M5s e Pd», afferma Massimiliano Fedriga. «Sarà invece Di Maio, Renzi, Boldrini, Casini… con la benedizione di Prodi . Movimento 5 stelle: quando vuoi aprire il Parlamento come una scatola di tonno e poi diventi il tonno».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Angela 28 Agosto 2019

    Ormai non mi sorprende più nulla
    ma sono certa che la Lega non potrà che crescere
    è un Governo, quello si appresta a formarsi, di ladri ed incapaci. Gli italiani si faranno prendere per i fondelli fino a quando non si toccheranno temi importanti e il tema dell’immigrazione, così come la quota 100 (in attesa della 41 di contributi) e della giustizia tutta, sono argomenti che riguardano chiunque, anche l’ultimo dei sinistroidi….
    Lo streaming, quando si parla di inciuci e di poltrone, diventa ovviamente un’arma “contro”.
    Mi sorprendo a sentir parlare di calcio, questo si….in un momento di VERGOGNA EUROPEA come questo, la gente parla ancora di calcio….gli italioti….
    LA SCATOLA DI TONNO è SERRATA E NON CI SONO PRESE D’ARIA
    L’IMBROGLIO E’ SERVITO, MA SPARIRANNO, SPARIRANNO ECCOME
    io sono con MATTEO!!!!
    ed ho firmato la petizione di FDI

  • Stefano Lapponi 27 Agosto 2019

    Mi dispiace per i rappresentanti della Lega, ma le loro congetture non reggono. Spero che cambino conduttore ( Salvini è bravissimo in campagna elettorale, ma non altrettanto nel governare) e avranno un’altra storia politica più esaltante. Perché non credo alle congetture.? Va bene che i 5S sono ingenui, ma avrebbero votato il Salvini bis 2 giorni prima della rottura? No, devono riconoscere che il loro segretario politico aveva sconfinato troppo con le sue affermazioni, scavalcando il Premier che non l’ha più tollerato.
    In merito all’accordo rosso-giallo, invece penso che potrebbero fare il gioco pro-centrodestra…..