La Juventus vince la Champions della Borsa: gli investitori ringraziano

martedì 20 agosto 10:04 - di Redazione
Juventus, Ronaldo

Vincere sul campo significa vincere a volte anche nelle finanze. Ed è quello che ha fatto la Juventus. In vetta al campionato ininterrottamente dal 2012 e, dal 2014 al 2018, la società italiana quotata che, alla Borsa di Milano, è stata capace di creare maggior valore per gli investitori: identikit del team bianconero secondo la 21ma edizione della classifica di Boston Consulting Group (Bcg) Value Creators. Dall’analisi, infatti, emerge come il club torinese abbia generato un Total Shareholder Return (Tsr) pari al 36%. Il Tsr è una metrica elaborata da Bcg che esprime il ritorno complessivo dell’investimento azionario misurando la variazione del prezzo delle azioni e il rendimento dei dividendi distribuiti e reinvestiti.

Scorrendo la classifica italiana troviamo ancora, sul podio, Amplifon e Recordati. Quest’ultima rientra, poi, a livello internazionale, tra le prime 20 aziende per creazione di valore nella categoria Mid-Cap Pharma. Al quarto posto ancora Torino, anche se con sede legale nel Regno Unito. Ecco Fiat Chrysler che si segnala anche per essere tra le prime 10 società nell’Automotive Oems. Ampliando lo sguardo oltreconfine, e guardando alla classifica globale, si evidenzia come siano ancora le aziende statunitensi a guidare la classifica dei creatori di valore, conquistando sette dei primi 10 posti e 11 dei primi 20 tra le aziende globali a grande capitalizzazione.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza