Incontro Salvini-sindacati. Paolo Capone, Ugl: «Segnali positivi, sì alla flat tax»

martedì 6 agosto 12:52 - di Redazione

«I provvedimenti adottati dal governo, come quota 100, vanno nella giusta direzione e hanno prodotto alcuni segnali positivi quali il calo del tasso di disoccupazione. Per favorire la crescita economica, tuttavia, è necessario intervenire attraverso misure come la flat tax per i redditi compresi fra i 25 e i 60 mila euro». Lo ha dichiarato Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl, durante l’incontro al Viminale con il vicepremier Matteo Salvini e il sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Claudio Durigon. «Parallelamente occorre rilanciare gli investimenti pubblici attraverso una politica industriale più coraggiosa a sostegno del tessuto socio economico del Paese».

«Qui Viminale, incontro con le parti sociali, con artigiani, commercianti, agricoltori, imprenditori: mio piacere e dovere ascoltarli», ha scritto sui social lo stesso Salvini, postando il video dell’incontro con le parti sociali al Viminale. «Noi – scrive – abbiamo chiari in mente un’idea di Italia e gli strumenti per rilanciare sviluppo e lavoro, ma la manovra economica si costruisce dal basso, raccogliendo il pensiero e l’esperienza di tutti».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza