Il delirio di Leoluca Orlando: «Il “nuovo Mussolini” vuole un’altra marcia su Roma»

venerdì 9 agosto 14:12 - di Giorgia Castelli

«Salvini ormai è diventato un pericolo per la democrazia, ha buttato la maschera». Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, è ossessionato da Matteo Salvini, non ci dorme la notte e ogni occasione è buona per attaccarlo e definirlo il “nuovo Mussolini”. L’ultima occasione per gettare veleno contro il ministro dell’Interno è stata la manifestazione in piazza Verdi contro il decreto sicurezza bis organizzato dal Forum antirazzista e da Emmaus.

Leoluca Orlando profetizza la bocciatura del decreto sicurezza bis

«I singoli articoli di questo provvedimento – ha detto profetizzando il suo respingimento – sono assolutamente inaccettabili e verranno sicuramente sanzionati dalla Corte costituzionale, ma nel frattempo continua questa “marcia su Roma” di questo nuovo Mussolini (Salvini ndr) che fa paura perché dietro al suo volto da persona che vive la vita di ogni giorno si nasconde la perversione dei valori democratici e della nostra Carta costituzionale». Come riporta il Giornale Orlando ha anche evocato il pericolo fascista: «Siamo in presenza di un ulteriore provvedimento disumano e incostituzionale che però sempre di più appare essere la punta dell’iceberg di un processo di fascistizzazione del nostro Paese. I migranti sembrano essere sempre più un pretesto utilizzato da qualcuno che sta sovvertendo le regole democratiche del nostro paese. Sta violando il diritto d’informazione. Sta provocando un imbarbarimento culturale che costituisce motivo di grandissima preoccupazione. La società civile palermitana è ancora una volta qui presente in piazza per dire no a chi in questo momento sta cercando di eliminare libertà, democrazia e rispetto dei diritti umani».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • beppe 10 agosto 2019

    quando mai ci toglieremo sti buffoni dai piedi!

  • In evidenza

    contatore di accessi