Il Cairo, strage all’ospedale: esplode un’auto. Morte 19 persone, 30 feriti

lunedì 5 agosto 10:13 - di Redazione

Un’altra strage. Diciannove persone sono state uccise e altre 30 ferite. Un boato, l’esplosione fuori dal National Cancer Institute. È il più famoso centro oncologico del Cairo. Terrore, fuga e sangue. Lo riferisce il ministero della Sanità. A causare la deflagrazione, un’automobile. Ha percorso una strada contromano e ad alta velocità. Poi si è schiantata contro altre vetture che si trovavano davanti all’edificio. Il tutto  nel distretto meridionale di al-Manyal, non lontano dalla famosa piazza Tahrir.

L’esplosione, poi l’incendio

L’esplosione ha anche causato un grande incendio che è stato estinto, secondo i media statali. Il ministero della Sanità ha dichiarato di aver evacuato i pazienti dal centro di oncologia ad altri ospedali del Cairo. Ancora sconosciute le cause che hanno provocato l’incidente. Secondo l’agenzia Mena, le vittime sarebbero semplici passanti e automobilisti.

Subito ordinato lo stato d’allerta

Il ministero dell’Interno ha ordinato lo stato di allerta. «Bisogna gestire la situazione e assicurare la migliore assistenza possibile alle persone coinvolte». Una testimonianza arriva dall’addetto alla sicurezza della banca. Si trovava sul lato opposto dell’ospedale. Ha riferito di aver «sentito un’esplosione e il vetro dell’entrata della banca è stato frantumato». Gli incidenti stradali sono comuni in Egitto. L’agenzia statistica ufficiale del paese afferma che 8.000 incidenti l’anno scorso hanno causato oltre 3.000 morti e 12.000 feriti.

Il video tratto da Youtube Efe in English

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi