Fusaro fa a pezzi il Pd: «Liquame fucsia delle sinistre arcobaleno»

lunedì 12 agosto 12:23 - di Gabriele Alberti

“Facile previsione: Salvini vince e vincerà”. A pronunciare questo vaticinio il filosofo orinese Diego Fusaro, che sta intervenendo in maniera costante via social sulla crisi di governo e sull’ “orrida”  ipotesi della grande ammucchiata anti-Lega, di cui si parla in questi giorni. Fusario argomenta con un giudizio al vetriolo: “L’avversione che gli italiani provano per lui sarà sempre inferiore a quella che provano per il liquame fucsia delle sinistre arcobaleno, liberiste e cosmopolite del ‘più Europa’, ‘più globalizzazione’, ‘più migranti'”.  Fusaro ha spesso e volentieri ridicolizzato il Pd, le sue piazze semivuote, le loro parole lontane dal comune sentire. Memorabili le sue liti furibonde con Davide Parenzo su La 7.

Fusaro ridicolizza Pd, M5S e antifascisti

In un altro tweet, Fusaro ridicolizza un altro fronte,  se la prende con i cosiddetti antifascisti: “E ora si approntano a proporre il solito liquame del fronte unico antifascista. Per poter combattere il fascismo che non c’è e accettare in pieno il capitalismo, che dilaga: più Europa, più globalizzazione, più mercato, più Tav, più Soros, più openness, più deregolamentazione”. Sì, lo sprezzo del ridicolo a cui si stanno sottoponendo coloro che vogliono procrastinare il momento del voto è senza limiti ed avrà un prezzo. Fusaro sottolinea le contraddizioni di questo fronte mostruoso. Chi  pagherà il prezzo più alto, tra u Pd scisso tra Zingaretti e Renzi e Il M5S? Fusaro anche in questo caso non ha dubbi: con un commento pubblicato sui suoi account social fa un’altra profezia mortifera nei confronti dei pentastellati: «Se il 5 Stelle si allea col Pd, sparisce per sempre. E giustamente, aggiungo io».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi