Stupro a Terni: l’egiziano arrestato era uscito da un centro d’accoglienza

giovedì 11 luglio 18:15 - di Redazione

Un 18enne egiziano è stato arrestato dai carabinieri di Terni per lo stupro di una 19enne nel parcheggio del parco Chico Mendes avvenuto nella notte tra il 29 e 30 giugno. Il giovane immigrato, regolare in Italia, fino a pochi mesi fa era stato ospite di una comunità per minori non accompagnati. Lo stupratore è stato fermato questa mattina a Terni da dove non si è mai allontanato. Non ha precedenti e lavorava in un bar. È giunto in Italia come minore non accompagnato.  L’arrestato ha confessato lo stupro. Ha detto di avere conosciuto la giovane ternana poche ore prima della violenza. I due hanno trascorso la serata insieme poi l’ha obbligata a seguirla al parcheggio. La violenza sessuale è stata consumata sul cofano di un’auto.

L’egiziano arrestato dopo 10 giorni di indagini

Lo stupro è avvenuto nella notte tra sabato 29 e domenica 30 giugno. La diciannovenne, secondo quanto poi ha raccontato ai carabinieri, durante la serata ha conosciuto il giovane egiziano, che si sarebbe mostrato cordiale e dai modi gentili. Ad un certo punto, intorno alle 4 del mattino, l’uomo l’avrebbe convinta a seguirlo all’esterno del parco Chico Mendes e qui avrebbe iniziato a dar via all’aggressione sessuale. Ma nonostante la giovane gli avesse detto di smetterla, il ragazzo non l’avrebbe ascoltata, abusando di lei e poi andandosene. A quel punto la giovane ternana, sotto shock, ha denunciato l’accaduto e si è recata al pronto soccorso, dove è stata accertata la violenza.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza