Salvini rilancia: «La liberazione di Carola è vergognosa». E ora è a rischio anche l’espulsione

mercoledì 3 luglio 12:35 - di Lucio Meo

La Procura di Agrigento è al lavoro per valutare se presentare ricorso contro il provvedimento della gip Alessandra Vella che ieri sera ha scarcerato Carola Rackete. Il Procuratore Luigi Patronaggio e l’aggiunto Salvatore Vella avevano chiesto la convalida dell’arresto e il divieto di dimora nell’agrigentino. Ma ieri la gip ha deciso di scarcerare Carola è non convalidare l’arresto. Intanto i legali della Sea watch stanno lavorando sul ricorso contro il sequestro probatorio della nave che nella notte è arrivata al porto di Licata dove è stata accolta da un gruppo di simpatizzanti della comandante della Sea watch. Sul fronte dell’espulsione, il prefetto di Agrigento conferma di aver firmato il provvedimento di allontanamento di Carola Rackete, che adesso verrà sottoposto a tutti i passaggi previsti tra cui il vaglio dell’autorità dsiudiziaria. Ma questo sarà valido solo se controfirmato dal magistrato della città siciliana, ipotesi non certa. Inoltre è stata la stessa magistratura siciliana ad aver richiesto di interrogarla tra sei giorni per l’altra ipotesi di reato per cui è indagata: favoreggiamento dell’immigrazione clandestina
Il ministro Salvini, intanto, nonostante le critiche dell’Anm, continua a criticare la decisione dei giudici di liberare la Capitana: «Una decisione vergognosa. La scarcerazione mi provoca tanta rabbia e tanta vicinanza agli uomini e alla donne in divisa. Una scelta incredibile con motivazioni incredibili», ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini nel corso del punto stampa a seguito della dimostrazione sull’uso del taser all’Istituto per ispettori di Nettuno sulla scarcerazione di Carola Rackete, la capitana di Sea Watch 3». Poi, sull’Anm, ha ribadito: «Io non entrò in casa altrui, però con quello che stiamo leggendo sulle spartizioni di poltrone e procure a cura di qualche magistrato penso che siano gli ultimi che possano dare lezioni di morale a chiunque. Sentire che Salvini è il problema di questo paese mi sembra veramente folle».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi