“Salvini è ossessionato da me”: la Boschi snobbata dal Pd incalza il ministro. E lo sfida a duello in tv

domenica 21 luglio 18:58 - di Redazione

Conclude il suo ennesimo tweet al vetriolo indirizzato a Matteo Salvini, Maria Elena Boschi, con quello che vorrebbe essere tra le righe un invito al duello televisivo: #coraggio. già, perché la ex ministro del governo Renzi, dopo essersi associata con l’ex premier nella mozione di sfiducia per il ministro dell’Interno, insiste a cercare una reazione nel suo interlocutore, invitandolo addirittura allo scontro tv. «Salvini sembra ossessionato da me. Quando ha finito di fare le bizze, lo sfido a un confronto televisivo. Scelga in quale trasmissione confrontarsi civilmente, senza comizi. Il capitano coraggioso avrà il coraggio di confrontarsi? O continuerà a insultare a distanza? #coraggio» cinguetta la bella esponente dem rilanciando un’immagine social in cui il titolare del Viminale se la prende sia con lei che con il collega Matteo Renzi.

Ancora tweet al vetriolo tra la Boschi e Salvini

Del resto a “Lady Etruria” che, negli stessi giorni in cui denuncia e sfiducia Salvini tralascia di parlare del vento di burrasca che soffia sul suo partito di riferimento, specie dopo la “scomunica” del Pd nazionale inferta al renziano Davide Faraone, ormai ex segretario Pd in Sicilia: l‘attivista pro-migranti, salito agli onori delle cronache per quel suo tempestivo arroccarsi a bordo della Sea Watch conla capitana Carola – in quello che è stato il deplorevole carosello dem – e chiamato a scendere, subito dopo, dallo scranno progressista che occupava. Certo si sa, guardare la pagliuzza nell’occhio del prossimo è sempre più facile che accorgersi della trave che offusca la vista nel proprio, ma con tutti i problemi interni – di scissionismi e fronde – ed esterni – di attendibilità politica minata anche dai coinvolgimenti, oltre che dai silenzi, sugli orrori di Bibbiano – andare a speculare sull’inchiesta di Mosca che coinvolge la Lega risulta davvero palesemente forzato. Tanto che, nel replicare all’ennesima provocazione social della Boschi, il titolare del Viminale replica sardonico: «Essere sfiduciato da Renzi e la Boschi? Per me è una medaglia olimpica», twitta divertito il segretario leghista, con tanto di dita incrociate in segno di vittoria nella foto social (che riportiamo dal suo profilo Facebook). Tra i due è scontro aperto ormai da giorni, e se l’ex ministra incalza, Salvini risponde a tono.

Il Pd scarica Renzi e la Boschi e loro…

D’altro canto, qualcuno almeno dal fronte contrapposto replica e argomenta: invece, dall’Aventino in cui vorrebbe far credere di essersi ritirato, Matteo Renzi o non risponde o glissa e dribbla gli interrogativi scomodi. Come nell’ultima intervista rilasciata poche ore fa dall’ex premier al Corriere della sera, in cui l’ex segretario dem a domanda sullo stato dell’arte in cui versa il suo partito dichiara: «Del Pd non mi occupo più», aggiungendo a stretto giro che quindi, a sua volta, Nicola Zingaretti dovrebbe «occuparsi dell’altro Matteo, non di me». Insomma, è evidente che c’è baruffa nell’aria, se anche il quotidiano Libero, tra gli altri, riferendo della già citata intervista, scrive: «Matteo Renzi, intervistato dal Corriere della Sera, lancia una sfida al segretario dem e alla nuova (o vecchia?) classe dirigente, parlando quasi da separato in casa. “Non ho conti da regolare sul passato: i conti sul passato li ha regolati l’Istat quando ha mostrato che con le nostre leggi di bilancio l’Italia è cresciuta”, spiega con orgoglio l’ex premier, difendendo poi a spada tratta l’iniziativa di Maria Elena Boschi di presentare una mozione di sfiducia contro Matteo Salvini, criticata e stoppata dalla maggioranza dem». E allora, giù a spostare il riflettore sul campo avversario: sul proprio, sembrano voler dire Renzi e la Boschi, meglio calare un pietoso velo di buio e silenzio…

Il video dell’intervento di Matteo Salvini nel programma condotto su Rete 4 da Mario Giordano, “Fuori dal coro

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi