Putin: «Grazie all’Italia per la sua posizione sulle sanzioni alla Russia»

giovedì 4 luglio 20:09 - di Mariano Folgori

“Grazie all‘Italia per la sua posizione sulle sanzioni alla Russia“: così il presidente russo Vladimir Putin al termine del colloquio con Giuseppe Conte a Palazzo Chigi.  La visita in Italia del leader russo ha confermato l’ottimo stato dei rapporti i due Paesi. Putin ha apprezzato il ruolo di cerniera da noi svolto nei rapporti tra Russia ed Ue  in questo difficile momento.   “L’Italia è un nostro partner economico molto importante”.  Con il premier italiano ,  dice il presidente  russo,  “abbiano avuto conversazioni costruttive e concrete”. Non si tratta di una frase di circostanza, a giudicare dal lungo elenco di settori di collaborazione economica italo-russa esposto da Putin. “Ci sono chances e prospettive” di miglioramento dei rapporti con l’Ue, sottolinea l’ospite  russo. “Noi siamo partner naturali sul piano geografico, non vedo ostacoli insuperabili, ma molto dipenderà dagli europei”

Conte: «L’Italia lavora per il superamento delle sanzioni»

Conte ha da parte sua affermato che le sanzioni alla Russia sono un “regime transitorio” e che “l’Italia lavora per superarle”.   Conte ha anche detto che le crisi ucraina rappresenta “una questione da risolvere al più presto: essa ha messo e mette in discussione i fondamentali rapporti tra Russia e Ue”. Il prolungamento di questa crisi  “rischia di far perdere il bagaglio di fiducia e collaborazione “. Per il premier italiano “il dialogo con la Russia” su questo tema è “essenziale”.

Momenti di tensione in sala stampa tra operatori russi e italiani

Durante la visita di Putin a Palazzo Chigi ci sono stati momenti di tensione nella sala stampa: alcuni cinefoto-operatori russi e italiani hanno discusso animatamente per l’ordine di ingresso presso il cortile per la conferenza stampa. A rendere più complicata la vicenda una questione legata a “numeretti”per l’accesso al luogo di incontro con la stampa. Non tutti erano a conoscenza dell’esigenza di rispettare un determinato ordine e questo può aver contribuito a causare tensione e malintesi.

L’incontro con Mattarella

Prima di incontrare il premier Conte, Putin ha avuto un colloquio al Quirinale  con il presidente Mattarella. Nel corso dell’incontro è stato ribadito che i rapporti bilaterali tra Italia e Russia restano ottimi.  Una situazione che tuttavia si inserisce in un contesto di generale freddezza nelle relazioni tra Russia ed Occidente, originato dalle diverse valutazioni sulla situazione in Ucraina, culminate con le sanzioni comminate a Mosca. È anche emersa la comune preoccupazione per il congelamento dei trattati sugli armamenti nucleari. Una considerazione che si lega all’importanza, sottolineata più volte dal Capo dello Stato italiano, di non abbandonare un approccio multilaterale rispetto alle questioni internazionali.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi