Malgrado i falsi sondaggi Trump non arretra: “Rimanderò i clandestini nei loro Paesi”

venerdì 5 luglio 18:18 - di Redazione

Trump non arretra malgrado i falsi sondaggi che lo cvorrebbero dietri ai dem: “Sono entrati illegalmente, li manderemo via legalmente. Nessuna retata”. Donald Trump risponde così, all’esterno della Casa Bianca, alle domande sull’espulsione degli immigrati illegali. L’operazione inizierà “abbastanza presto”, dice il presidente degli Stati Uniti. “Allontaneremo le persone che in questi anni sono entrate illegalmente, le rimanderemo nei loro Paesi”, aggiunge. Le strutture al confine, dove vengono trattenuti molti minori entrati illegalmente nel Paese, “sono gestite molto bene, sono pulite”. L’affollamento, dice Trump, è la conseguenza delle lacune legislative e per il presidente è colpa “dei democratici”. Inoltre, prosegue, “gli agenti al confine non sono addestrati per fare i medici, gli infermieri o i custodi. Gli agenti sono stati trattati in maniera pessima da alcuni membri del Congresso, che hanno esagerato e mentito”. “Una persona entra nel Paese e acquisisce il diritto di rimanere… – afferma stigmatizzando il quadro attuale -. Migliaia e migliaia di persone saranno allontanate legalmente dal paese, il processo è già cominciato”. E aggiunge: “Il nostro Paese sta andando benissimo. Batteremmo i record se avessimo tassi d’interesse più bassi, saremmo come un’astronave. Ma la Fed non sa quello che sta facendo. Se avessimo tassi più bassi, avremmo un’astronave”. Sono le parole di Trump, che si esprime così davanti ai cronisti all’esterno della Casa Bianca.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi