L’onorevole Smeriglio inneggia a Carlo Giuliani. L’Europa gli ha fatto male

sabato 20 luglio 17:19 - di Francesco Storace

L’Europa fa male a Massimiliano Smeriglio. Allucinazioni evidenti, non altro, devono aver colpito oggi l’ex vicepresidente della regione Lazio di Zingaretti, da maggio deputato europeo. Per lui, Carlo Giuliani doveva essere una specie di eroe. L’estintore con cui voleva far fuori un carabiniere a Genova un gesto augurale. Chissà che cosa farebbe al milite che si difese sparando e uccidendo quello che era solo un giovane teppista, altro che…

Un tweet pazzesco

In un tweet, quello che oggi chiamiamo come onorevole Smeriglio si è fatto conoscere: “A #Genova2001 si è espressa la meglio gioventù. Giornate fantastiche e terribili. Poteva nascere un nuovo modo di intendere la politica e la partecipazione democratica. Forse i nostri guai cominciano proprio da quella sconfitta. Un pensiero a #CarloGiuliani, ragazzo. #20luglio“.
E’ roba da pazzi. Giornate fantastiche e terribili quelle caratterizzate da una città messa a ferro e fuoco da bande organizzate durante il G8? Un nuovo modo “di intendere la politica e la partecipazione democratica” aggredendo le forze dell’ordine?
Ma in che mondo vive l’onorevole Smeriglio, da quando si è trasferito dalla regione all’Europa? Pensa di essere tornato ad indossare la casacca del centro sociale “La Strada”?

Fu un delinquente

Il fatto che Carlo Giuliano fosse un “ragazzo“, come ha scritto nel tweet. non giustifica proprio nulla. Il tema non è la pietà per chi muore, e certo non manca da questa parte. Ma appellare chi stava per ammazzare chi serve lo Stato non è da “ragazzo”, caro Smeriglio, ma da delinquente senza alcuna giustificazione.
Sapere che rappresentanti istituzionali si permettono di scrivere frescacce del genere fa male all’Italia, al dibattito politico e alla crescita dei giovani. Che si trovano rappresentati da chi predica violenza inneggiando a chi la praticò. Noi preferiamo stare dalla parte di chi invece intende difendere il diritto dei cittadini alla sicurezza. Sicuramente non troveremo Smeriglio al nostro fianco.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Andrea 21 luglio 2019

    Smeriglio è un povero idiota

  • roberto 21 luglio 2019

    questo signor Smeriglio, va messo IMMEDIATAMENTE in galera, altro che deputato europeo

  • IL CAMERATA 21 luglio 2019

    Ancora ieri a Genova, in piazza Alimonda,”gli antifassisti di tutte le risme” (come diceva il Duce) si sono dati convegno per celebrare il loro eroe nazionale. Dicono che “Carlo vive”……sicuramente la sua anima eterna vive da qualche parte (forse all’inferno con satana?) Nella piazza hanno messo un cippo che ricorda il giovane teppista spacciatore di droga. Da genovese mi vergogno per questo obbrobrio.

  • Sandro Cecconi 20 luglio 2019

    Il signore, si fa per dire, non ha ancora compreso i danni che la sinistra ha sempre commessi verso l’Italia e gli Italiani. A partire poi dal 1998 ha commesso il peggior misfatto, infatti è da quel periodo che il tracollo del nostro paese ha iniziato ad accelerare in modo spaventoso sino ai nostri giorni.

    Che qualcuno di buona volontà si armi di pazienza per spiegarglielo anche con i pupazzetti.

  • Domenico 20 luglio 2019

    la strada che percorrono è sempre la stessa. Adesso difendono la befana che ha speronato i finanzieri.

  • In evidenza

    contatore di accessi