La sanità del Lazio? Solo tagli e tasse, denuncia Aurigemma (Forza Italia)

24 Lug 2019 12:47 - di Antonello Aurigemma*

Il vero problema della sanità nel Lazio e’ che manca totalmente una adeguata programmazione e pianificazione. La gestione da parte dell’amministrazione regionale si limita ad una sorta di somma algebrica, con tagli alle prestazioni e ai servizi sanitari, che non fanno altro che penalizzare ulteriormente i cittadini.

Primi per liste d’attesa infinite

Al punto che il Lazio e’ tra i primi posti per le liste d’attesa infinite, e sono sempre più numerose le persone costrette a recarsi fuori regione per una visita. Inoltre, questa assenza di linee strategiche ha portato anche allo svilimento di alcune nostre eccellenze. Basti pensare ai grandi interventi che si svolgevano all’Umberto I, e ora vengono effettuati al nord. E ancora: la cronica carenza di personale. In molti casi, addirittura, molti bandi per l’acquisizione di personale vanno deserti. Ciò dimostra i limiti e le inefficienze della gestione della nostra sanità, da parte dell’attuale amministrazione regionale. Ieri, anche la sezione regionale di controllo della Corte dei Conti del Lazio ha delineato un futuro non esaltante.

Le tasse più alte

Di fatto, la nostra regione si appresta ad uscire dal commissariamento, ma gran parte delle entrate tributarie regionali avrebbero gia destinazioni vincolate (anticipazione di cassa di 10 miliardi di euro, fatta con il decreto 35 del governo di Enrico Letta), lasciando pochissimi spazi per investimenti e riduzione delle tasse. Anzi, parlando proprio di tassazione, il procuratore regionale Andrea Lupi ha affermato che “mantenere le aliquote Irpef e Irap al livello attuale comporterebbe che il gettito dovrebbe essere destinato per una parte rilevante al ripiano dei disavanzi. Il rischio e’ quello di accentuare la rigidità di bilancio”. In sostanza, i cittadini laziali pagano le tasse più alte, e si ritrovano però un servizio sanitario che presenta profonde e pesanti criticità. Come si dice in questi casi ” oltre al danno anche la beffa”.

*capogruppo di Forza Italia alla regione Lazio

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA