Giustizia, maggioranza battuta alla Camera: passa emendamento del Pd

martedì 2 luglio 18:12 - di Redazione
legge elettorale

Giustizia, maggioranza battuta alla Camera, 242 voti contro 240, in una votazione segreta per la modifica dell’art.315 del Codice di procedura penale. Per soli due voti di differenza è passato, contro il parere del governo, un emendamento del Pd (Costa-Miceli) relativo alla proposta di legge avanzata da Fi che modifica il codice  in materia di riparazione per ingiusta detenzione ai fini della valutazione disciplinare dei magistrati. Dopo la votazione, il Movimento Cinque Stelle ha chiesto una sospensione, proposta approvata dall’aula con appena sette voti di scarto. Sarcastici i commenti dell’opposizione. “Una maggioranza balneare, con molti assenti. Non sono in aula, forse hanno visto questo bel sole e sono andati al mare”: lo ha dell Alessia Morani, della presidenza del Gruppo Pd.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza