Di Maio furibondo con Salvini: noi colpiti alle spalle. La replica: come posso governare con chi mi insulta

giovedì 18 Luglio 15:26 - di Redazione

Non tardano a manifestarsi gli effetti del voto in Europa che ha visto su fronti contrapposti Lega e Movimento Cinquestelle. Il clima tra gli alleati di governo si inasprisce di ora in ora. E le battute al vetriolo viaggiano da un leader all’altro.

Il vicepremier Luigi Di Maio riunisce i capigruppo a palazzo Chigi e i suoi fedelissimi, tra gli altri presenti Stefano Buffagni e Riccardo Fraccaro. Durante la riunione sbotta contro il capo della Lega e sfoga il suo malessere: ”Siamo stati colpiti alle spalle – avrebbe detto Di Maio, raccontano alcuni presenti – le offese e le falsità dette nelle ultime 48 ore contro il M5S non hanno precedenti. Anche contro di me. Un mare di fake news solo per screditarci, quel che è accaduto è gravissimo”. “Il governo per noi va avanti perché siamo responsabili e leali, ma da quello che vedo la Lega vuole tornare con Berlusconi e se è così lo dica chiaramente, lo dica agli italiani. Dica la verità a chi gli ha dato il voto”.

Da Helsinki Salvini non è meno duro: “Le teorie di Di Maio qua in Finlandia arrivano lontano, noi abbiamo preso atto della svolta storica di Di Maio, con Renzi, Macron e Berlusconi, non so se gli italiani sono contenti del vecchio che ritorna, noi vogliamo lavorare ma il no quotidiano non aiuta”. E aggiunge: “Un giorno è Di Maio, un giorno è Conte, un giorno Fico, noi andiamo avanti sui fatti, lascio a Di Maio i suoi sfoghi”, dice Salvini: “Governare con chi ti insulta è strano, per un anno è stato positivo”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *