Confintesa al governo: “Quando vi deciderete a far ripartire gli investimenti?”

lunedì 29 luglio 18:54 - di Redazione

“Quota 100, reddito di cittadinanza, salario minimo legale o flax tax sono riforme inutili se non si creano le condizioni per favorire gli investimenti, unico rimedio per far crescere il Pil e incrementare l’occupazione”: lo dichiara Francesco Prudenzano, Segretario Generale di Confintesa in merito alla manovra economica che si sta discutendo su vari tavoli a Palazzo Chigi.

Mancano gli investimenti

“Il Governo faccia sapere, nella sua univocità, che risposte intende dare all’assenza di investimenti di capitale che, in varie parti del territorio nazionale, stanno creando situazioni socialmente insostenibili a seguito di chiusure e delocalizzazioni di imprese che garantivano un reddito a tantissime famiglie. Quota 100 rischia di essere un boomerang se non si copriranno, con nuove assunzioni, i posti che rimarranno vacanti soprattutto in alcuni settori come la sanità e la giustizia. Il reddito di cittadinanza si è dimostrato solo un atto assistenziale senza prospettive occupazionali. In queste ore – continua Prudenzano – si parla di salario minimo legale e di flax tax in modo scoordinato e completamente sconnesso al principio di solidarietà e progressività fiscale previsto dalla nostra Costituzione”.

Basta divisioni

“Confintesa – conclude Prudenzano – chiede per l’ennesima volta che il Governo la smetta di dividersi in diatribe dannose per tutti gli italiani e si occupi di dare risposte concrete affinché si creino le condizioni per la ripresa di investimenti produttivi unico volano per una crescita occupazionale in grado di produrre più ricchezza”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi