Bibbiano, l’ultima rivelazione. Il “guru” Foti non è medico e non è laureato in psicologia

mercoledì 24 luglio 23:11 - di Giovanni Pasero

Ogni giorno la vicenda di Bibbiano e degli affidi dei bambini offre nuove incredibili sorprese. L’ultima, in ordine di tempo, riguarda lo psicoterapeuta Claudio Foti. Il professionista indagato non ha la laurea in psicologia, né quella in Psichiatria (specializzazione di Medicina). Ha una laurea in Lettere conseguita all’Università di Torino nel 1978, dopo otto anni di studio.

Dietro al caso Bibbiano vi è anche questo sorprendente aspetto del profilo professionale di uno dei principali protagonisti della vicenda. Il dato clamoroso risulta dai diversi curriculum di Foti pubblicati in rete da istituzioni, e precisamente dall’Azienda sanitaria Ulss 9 Scaligera di Verona e dall’ospedale infantile Burlo di Trieste.

La scoperta di Affari italiani

Lo scoop è di Affari italiani, che si chiede: «Voi affidereste vostro figlio di 5 anni o una persona con difficoltà psichiche a uno psicodrammista con la Laurea in Lettere? Senza neanche una laurea in Psicologia o Psichiatrica?  E che c’entra Dante Alighieri e Montale con la Neuropsichiatria infantile? E come mai tutti questi enti pubblici lo hanno accreditato ad occuparsi della psiche dei più deboli?».

Il guru di Bibbiano è diventato psicologo con una sanatoria

Il mistero è stato sciolto dall’Ordine degli Psicologi, al quale il dottore (in Lettere) Foti è regolarmente iscritto. Ha infatti usufruito di una sanatoria del 1989. In quell’occasione vennero regolarizzati i tanti “irregolari” che esercitavano la professione di psicologi pur non avendone i titoli speficifici. Una sanatoria della quale ha, evidentemente, usufruito Foti.

Dopo gli arresti per lo scandalo Bibbiano, ora solo l’obbligo di dimora

Claudio Foti, 68 anni, è “direttore scientifico del Centro Studi “Hansel e Gretel”. Nel 1989, anno in cui usufruisce della sanatoria, è già docente all’Istituto di Psicoterapia psicoanalitica – Torino” e nel 1992 insegna educazione sessuale ai bambini delle scuole medie. Nel curriculum dello psicoterapeuta piemontese risultano numerosi corsi, saggi e attività di docenza di materie di ramo psicologico in alcune università. In un primo momento agli arresti domiciliari per la vicenda di Bibbiano, ora ha l’obbligo di dimora nel Comune di Pinerolo (Torino) dove abita. Il Tribunale del Riesame ha ritenuto che gli indizi raccolti contro di lui dagli inquirenti di Reggio Emilia non fossero così “gravi”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi