Sallusti esplode con Bianca Berlinguer: «Saviano non è il padrone della tv»

mercoledì 26 giugno 15:29 - di Alberto Consoli

Roberto Saviano da Fazio a Cartabianca, poco cambia. Sempre di monologhi senza contraddittorio si tratta. Ed è ciò che fa infuriare  Alessandro Sallusti, il direttore del Giornale, intervenuto successivamente in puntata. Se l’è presa infatti con la conduttrice dopo il lungo monologo concesso allo scrittore di Gomorra. Saviano ha potuto parlare liberamente dei migranti, esibendosi in un violento j’accuse contro le politiche adottate dal governo italiano. Ha dato come al solito la sua personale versione dei fatti accusando a destra e manca.  Sallusti ha accusato apertamente la conduttrice di aver permesso a Saviano di appropriarsi della tv pubblica per propinare ai telespettatori un “monologo di 20 minuti senza contraddittorio”.

Scintille a Cartabianca

Infatti la scintilla scoppia quando, terminato il lungo intervento di Roberto Saviano, lo studio di Cartabianca si collega in video con  Sallusti per sentire il suo parere sul tema migranti. Ma il direttore del Giornale esplode: «Come. Prima avete fatto parlare Saviano che, d’accordo, è il più grande scrittore italiano vivente – dice  sarcasticamente  – ma senza contraddittorio e ha detto molte falsità, di cui una è una vendetta. Perché – continua lo sfogo di Sallusti- quando ha detto che non è vero che la politica di Salvini fa morire meno persone nel Mediterraneo, lui poi ha detto ‘in percentuale’, buttato lì. Ma le persone non sono delle percentuali, uno vale uno». A quel punto la Berlinguer prova ad interromperlo. Sallusti si infuria ancora di più:

La Berlinguer sbuffa e difende Saviano

«No fammi finire,  io capisco che Saviano può parlare senza contraddittorio e io no, ogni volta che dico qualcosa mi interrompi a metà». Animi concitati. Prosegue Sallusti: «Allora fammi fare un monologo alla Saviano, ma non di 20 minuti, di 20secondi. Dati Unhcr cioè un arbitro terzo, pro Saviano, numero di morti nel Mediterraneo: 3.700 nel 2015, 5.096 nel 2016, 3.130 nel 2017, 2.200 nel 2018». Bianca Berlinguer sbuffa un “si va beh”. E Sallusti si imbufalisce ancor più: «Fammi finire così la gente a casa ascolta. No ‘si va beh’, perché a Saviano non gli hai detto si va beh perché i morti nel 2019 sono stati 400 contro 5.000?».

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Malaisi 26 giugno 2019

    sig. Sallusti ma che ci va a fare da B.B. ? Lasci parlare liberamente la B.B., la Boldrini, Saviano, Lerner; più parlano è più gli italiani comprendono dove vogliono portare il nostro paese.
    Pensi un pò io concederei a costoro un intero canale della RAI h 24.

  • In evidenza